Il sindaco di Città Sant'Angelo visita le aziende per verificare il rispetto delle norme anti Coronavirus

Il primo cittadino Perazzetti si è recato oggi in visita nella sede della Barberini e nei prossimi giorni proseguirà in altre aziende del territorio

Il sindaco di Città Sant'Angelo Matteo Perazzetti, ha iniziato questa mattina 19 marzo una serie di visite nelle principali aziende del suo territorio per verificare il rispetto delle norme e protocolli di sicuprezz Dpi per l'emergenza Coronavirus. Perazzetti si è recato nella sede della Barberini, riscontrando una giusta attenzione per il rispetto delle norme presenti nel decreto del Governo per le attività e fabbriche che proseguono la produzione.

È risultata un’azienda molto attenta al rispetto delle misure imposte, con una sanificazione di tutti gli ambienti effettuata in tre giorni. È stata organizzata anche una mensa che non consente l’assembramento dei commensali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perazzetti proseguirà anche domani il giro in altre aziende sul territorio comunale. Il sindaco angolano, come molti altri sindaci della provincia di Pescara, segue ed aggiorna costantemente la situazione sul fronte dei contagi e degli interventi sul territorio attraverso dirette Facebook e comunicati alla cittadinanza riguardanti l'emergenza Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento