Sfollati via lago di Borgiano protestano davanti la Regione: le soluzioni del M5S

Un gruppo di cittadini sfollati dalle case Ater di via Lago di Borgiano ha protestato ieri davanti la sede della Regione di viale Bovio. Pettinari: "Subito soldi per mettere in sicurezza tutti gli edifici popolari"

Hanno protestato chiedendo soluzioni definitive immediate e soprattutto la messa in sicurezza degli alloggi popolari inagibili alcuni dei residenti di via Lago di Borgiano sfollati dalle palazzine inagibili dell'Ater. Il presidio è stato organizzato davanti alla sede di viale Bovio.

SFOLLATI, ASSEGNATE LE PRIME CASE

I cittadini hanno incontrato anche Domenico Pettinari, capogruppo alla Regione del M5S che ha criticato il consiglio regionale per la decisione di stanziare milioni di euro per Saga e Fira senza però finanziare almeno per ora la messa in sicurezza e ristrutturazione completa del patrimonio residenziale pubblico pescarese e regionale.

Le soluzioni proposte

1) I Palazzi di nuova costruzione Ater vedano come primi assegnatari gli sfollati in regola dei condomini a rischio

2) Nel mentre si attende il termine della costruzione dei nuovi alloggi Ater, si stipuli una convenzione con i costruttori affinché gli appartamenti non venduti vengano affittati, in contratto a tempo determinato, ai cittadini aventi diritto, con lo stesso canone delle case Ater. Il restante, quantificato sulla base del mercato corrente, sarà coperto da fondi regionali. Una soluzione che costa molto meno che pagare singole camere d’albergo per intero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

3) Nel prossimo consiglio utile deve essere fatta una variazione di bilancio tale da stanziare nell’immediato 15 milioni di euro alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle palazzine di edilizia pubblica, perché quello che è successo a Rancitelli può verificarsi domani a San Donato, Case Gescal, Fontanelle, San Giuseppe (zona ospedale), Borgo Marino e Zanni, insomma le periferie che ospitano case Ater devono essere tutte tutelate da chi ci governa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento