Scarichi abusivi nel fiume, oggi il caso finisce in Commissione Vigilanza

Sarà trattato questa mattina in commissione vigilanza al Comune il caso degli scarichi abusivi scoperti a ridosso del cantiere del Ponte Nuovo. Pescara Mi Piace: "Vogliamo risposte, pronti ad andare in Procura"

Finisce in Commissione Vigilanza del Comune il caso riguardante gli scarichi abusivi scoperti nella zona del cantiere del Ponte Nuovo, denunciato da Pescara Mi Piace.

Armando Foschi e Berardino Fiorilli, infatti, attendono spiegazioni dal sindaco Alessandrini e dalla Giunta sull'accaduto, considerando che dal 31 luglio l'amministrazione comunale sarebbe a conoscenza della presenza degli scarichi, che riversano nel fiume le acque bianche e nere della stazione centrale e di circa 200 utenze di via Gran Sasso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In realtà il vicesindaco sarebbe stato a conoscenza di quella condotta già dal 31 luglio 2015, dunque da otto mesi, dunque proprio nei giorni caldi dell’emergenza balneazione, quando avrebbe anche scritto una letterina all’Aca. E da otto mesi addirittura sa che a quella condotta sono collegati irregolarmente gli scarichi di 200 famiglie, ma in otto mesi ha trovato il tempo solo di scrivere una letterina, per poi archiviare la vicenda senza convocare riunioni, senza reperire fondi, senza avviare lavori per fermare quegli scarichi e convogliare i liquami al depuratore. Soprattutto in otto mesi non ha mai trovato il tempo per avvisare la cittadinanza, ancora una volta ha tenuto nascosta ai pescaresi l’ennesima emergenza, addirittura addossando la causa dell’inquinamento del fiume alle 3mila anime del Comune di Tocco da’ Casauria, cui dovrebbe porgere le proprie scuse. " dichiarano gli esponenti di Pescara Mi Piace, che chiederanno oggi di ricevere tutta la documentazione necessaria da poter fornire alle Autorità Competenti, e al consiglio comunale di prendere le distanze dal modus operandi della giunta Alessandrini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Tragedia a Rosciano, tenta di rientrare in casa da una finestra e cade: morto un uomo

Torna su
IlPescara è in caricamento