Provincia, Allegrino chiede la calendarizzazione e diretta web dei consigli

Pubblichiamo il comunicato del capogruppo Idv alla Provincia Antonella Allegrino, in merito alla calendarizzazione dei consigli ed alla diretta web

«Il Consiglio Provinciale di fatto è puntualmente scippato delle sue funzioni di indirizzo e controllo sull'attività dell'esecutivo e convocato solo nella forma dell'urgenza, quando è convocato, che compromette gravemente la
discussione democratica e approfondita dei punti all'ordine del giorno». E' la denuncia di Antonella Allegrino, capogruppo IdV alla provincia di Pescara, dopo l'ennesimo slittamento del consiglio provinciale - previsto per il 25 giugno - al due luglio; data, tra l'altro, ancora non ufficializzata.

«Oggi alla riunione dei capigruppo - spiega l'Allegrino - il presidente De Luca, ci ha comunicato che il consiglio non verrà convocato per fine giugno, così come concordato nell'ultima riunione. Di fatto in questo mese De Luca è
riuscito a convocare solo un'assemblea. Una situazione che mortifica fortemente le funzioni dell'assise provinciale e che si ripete ormai sistematicamente .

Noi vogliamo lavorare e seriamente perché gli elettori ci hanno scelto per questo, non certo per fare viaggi di rappresentanza all'estero. Tra l'altro nella seduta, in principio prevista per il 25, all'ordine del giorno c'è la nomina dei 3 componenti del cda dell'Iris. L'ente che attualmente gestisce due bandi comunitari di oltre un milione di euro l'uno. Tra l'altro sul bando per il rinnovo del cda il presidente De Luca ha avanzato dei dubbi e vuole sentire dei pareri. Ma non sente l'urgenza di portare questo punto in consiglio. Le cose sono due: o si agisce per superficialità ed approssimazione o quest continui rinvii celano motivazioni che sfuggono alla nostra comprensione».

«Si rende sempre più necessaria - propone l'Allegrino - così come Italia dei Valori ha chiesto ripetutamente da mesi, una calendarizzazione dei Consigli e un rispetto improrogabile delle date previste da parte di tutti i consiglieri.
Basta con le convocazioni dell'ultima ora che spesso impediscono la partecipazione ed anche la preparazione e la documentazione sugli argomenti trattati».

«Stessa situazione - continua l'Allegrino -di mortificazione dell'attività dei consiglieri si vive nelle commissioni, in cui spesso i presidenti non riescono a raccordarsi con gli assessori. A dimostrazione di ciò la recente richiesta di
un presidente di commissione, espressione delle maggioranza, di un rendiconto delle attività degli assessori per fine luglio. Ma la vera questione è un'altra: bisogna rendicontare ai cittadini».

«E' giunto il momento - conclude la capogruppo IdV - che in Provincia si faccia una vera e propria operazione trasparenza: facciamo entrare le dirette web anche nelle commissioni per dare la possibilità agli elettori di capire se
si lavora e come si lavora e rendiamo pubblici i calendari dei consigli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Coronavirus, un paziente risulta positivo al test: primo caso in Abruzzo

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus, l'ordinanza: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

Torna su
IlPescara è in caricamento