Porto, Sospiri: "Risolto il pasticcio ereditato dalla giunta regionale D'Alfonso"

Il presidente del consiglio regionale plaude l'approvazione del progetto per la riqualificazione del porto da parte del comitato regionale Via

Risolto e sbloccato il pasticcio combinato dalla giunta regionale D'Alfonso sul porto di Pescara, con il comitato di Via regionale che ha espresso parere favorevole al progetto che permetterà di agire sullo scalo portuale potenziandolo e risolvendo il problema della qualità delle acque.

A parlare è il presidente del consiglio regionale Sospiri che, a differenza degli ambientalisti che hanno criticato l'approvazione, si dice soddisfatto in quanto finalmente si potrà entrare nella fase operativa per i cantieri che daranno ossigeno e vita a tutti i comparti economici che ruotano attorno al porto di Pescara:

Otto le prescrizioni impartite dal Comitato VIA “tra cui la delimitazione, con il Comune di Pescara e con il Wwf, delle aree di vegetazione predunale e delle zone di nidificazione del fratino; il divieto di posizionare sull’arenile i materiali di cantiere demoliti; l’acquisizione delle autorizzazioni per il dragaggio, ripascimento e riutilizzo dei sedimenti; l’utilizzo della viabilità comunale per il trasporto dei massi nel rispetto della mappatura acustica del Comune; il divieto di emissione di inquinanti, comprese le polveri del Pm10, nell’aria; il rilievo della linea di costa a 300 metri a nord delle opere realizzate e a sud dell’imboccatura del porto turistico; l’obbligo del riutilizzo delle sabbie accumulate per il ripascimento delle spiagge una volta completate le opere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sarà un ulteriore approfondimento per il livello di sicurezza idraulica della parte finale del fiume Pescara con una modifica della foce stessa. A questo punto, aggiunge Sospiri, è possibile sbloccare l'iter burocratico e procedurale per l'avvio dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Scontro frontale auto-scooterone: tre feriti, due sono gravi [FOTO]

  • Scontro frontale tra auto e scooterone vicino all'aeroporto: gli aggiornamenti

  • Incidente all'alba a Catignano: scontro auto - moto, un morto

Torna su
IlPescara è in caricamento