Botta e risposta tra Pd e Accademia Nazionale di Cinematografia

I consiglieri del Partito Democratico Del Vecchio, Marchegiani e D'Angelo si scagliano contro il corso "Settimo Senso e il Cinema" dell'associazione culturale San Benedetto. Che risponde per le rime

Botta e risposta tra i consiglieri comunali del Partito Democratico e l'associazione culturale San Benedetto. Oggetto del contendere, l'iniziativa dell'Accademia Nazionale di Cinematografia riguardante corsi per giovani talenti per la cui partecipazione viene richiesta un'iscrizione di circa 900 euro. Dopo l'accusa rivolta al Comune dall'ex assessore alla cultura Paola Marchegiani in merito a un nuovo sgarro verso Edoardo Tiboni, patron dell'Associazione Flaiano, ora tutto il blocco del Pd si scaglia contro Palazzo di Città.

"Poteva sembrare l'ennesima boutade ed invece è tutto vero - dicono in coro i consiglieri Marchegiani, Del Vecchio e D'Angelo - Dopo il delitto di aver voluto proprio a Pescara, in concomitanza con il Premio dedicato a Flaiano, la serata di premiazione del Premio Campiello, un altro capolavoro ha confezionato questa amministrazione ai danni di quella meritoria attività svolta dalla Associazione Culturale Ennio Flaiano, impegnata da sempre ad organizzare corsi sulla cinematografia (con costi a meno di 100 euro per iscritto) sotto la Direzione del regista Giuliano Montaldo: sostenere il corso di cinematografia "Settimo Senso e il Cinema" da parte dell´Associazione culturale San Benedetto".

Non solo: all'associazione culturale San Benedetto è stato concesso l'utilizzo dello spazio dell'Aurum a titolo gratuito "contravvenendo alla disciplina che regola l'utilizzo di questa struttura e nonostante che il corso sia a pagamento". I Democrat contestano anche l'assegnazione di 4.610 euro all'associazione per l'organizzazione della Lectio Magistralis di Renzo Rossellini, che si terrà domani nella sala consiliare del Comune.

Questa la replica dell’Accademia Nazionale di Cinematografia: "E’ doveroso precisare, con orgoglio e trasparenza, che senza l’intervento dell’Accademia Nazionale di Cinematografia non ci sarebbe stata la Lectio Magistralis di Renzo Rossellini. L’impegno, la passione e la tenacia degli stessi organizzatori hanno permesso di creare un evento unico per l’intera città di Pescara senza relegarlo ad ambienti elitari bensì aprendolo all’intera città, convinti che possa essere un vanto ed un onore per ogni singolo cittadino".

Riguardo al costo del corso, "6,49 cent di euro ad ora (inclusa assicurazione, materiale didattico ed escludendo peraltro i 10 giorni di riprese del cortometraggio finale)", l'Accademia precisa che esso è giustificato "dall’alta qualificazione dei docenti provenienti da Roma, che svolgeranno i corsi personalmente, senza alcuna possibilità di delega ad altri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo: sempre il costo del corso "rappresenta un contributo per il corto/i finale/i dal budget rilevante che saranno realizzati nei luoghi identitari della città e che saranno ad essa donati. Tale progetto non ha ricevuto nessun contributo pubblico di tipo economico. La serietà, la professionalità e la trasparenza caratterizzano l’iniziativa che non si pone in nessun modo in concorrenza con altre già esistenti sul territorio, ma anzi arricchisce e completa l’offerta culturale in Abruzzo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento