Pista ciclabile di viale Muzii, scoppia il caso sui numeri del censimento dei ciclisti

Durante la seduta odierna della commissione comunale sono emersi i numeri relativi ai passaggi di ciclisti sul tratto di pista ciclabile

Scoppia il caso dei reali utilizzatori della pista ciclabile di viale Muzii, al centro di polemiche e che potrebbe presto essere modificata o addirittura soppressa con il nuovo progetto che la Lega intende presentare. L'associazione dei ciclisti pescaresi Fiab infatti è stata ascoltata oggi durante la seduta della commissione sicurezza e mobilità presieduta da Armando Foschi, commentando i dati forniti dall'associazione in occasione della Settimana Europea della Mobilità, quando la Fiab ha effettuato il censimento dei ciclisti nel tratto che da sempre è al centro del dibattito per la contrarietà espressa da molti residenti e commercianti.

Foschi ha aggiunto:

"Il sondaggio è stato ripetuto dopo il sopralluogo della Commissione, sempre dalla Fiab, nella stessa fascia oraria compresa tra le 10.30 e le 11.30, e i risultati sono stati i seguenti: il 7 ottobre rilevati 88 passaggi, 34 donne e 54 uomini; l’8 ottobre 113 passaggi, 62 donne e 51 uomini; il 9 ottobre 110 passaggi, 50 donne e 60 uomini"

La Fiab nella giornata di monitoraggio aveva contato 477 passaggi negli stessi orari. Foschi poi ha aggiunto che l'associazione ha denunciato problemi legati all'uso improprio della pista ciclabile derivanti dalla modifica in corso d'opera del progetto iniziale della pista ciclabile che, secondo il presidente, sarebbe stato praticamente stravolto e decisamente peggiorato rispetto a quanto previsto inizialmente, ed ha ricordato come lui stesso da assessore alla mobilità fra il 2000 e 2003 abbia per primo portato le piste ciclabili a Pescara:

Oggi abbiamo dato giustamente voce all’Associazione Fiab ricordando che io personalmente, tra il 2000 e il 2003, da assessore alla Mobilità, ho iniziato a portare a Pescara le prime piste ciclabili, aggiudicando, al Comune di Pescara, anche un riconoscimento nazionale come città sostenibile. È però altrettanto chiaro che compito della politica è quello di mediare, di fare sintesi, in questo caso, tra le esigenze degli appassionati delle due ruote, dei pedoni, i residenti, i commercianti, e, non in ultimo, anche degli automobilisti, operando la scelta migliore sul futuro di via Muzii

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aeroporto d'Abruzzo diventa hub nazionale: sì all'allungamento della pista

  • Montesilvano, donna colpita alla testa da una pietra: la ricostruzione dei fatti

  • Incidente frontale nel Pescarese, ferita gravemente una ragazza

  • Francesco Totti a Pescara, la Rete impazzisce per il Capitano [FOTO]

  • Sequestrati 10 mila litri di gasolio, 3 persone nei guai per contrabbando di carburante

  • Pescara, Spaccio di droga al "Ferro di Cavallo": arrestate dieci persone

Torna su
IlPescara è in caricamento