Piano Regolatore Portuale, Pettinari: "Forzature ed irregolarità inaccettabili"

Il consigliere regionale del M5S Pettinari interviene in merito alla questione relativa all'approvazione del Piano Regolatore Portuale di Pescara, avvenuta ieri fra polemiche ed insulti in aula

Polemiche ed insulti in aula ieri durante la seduta del Consiglio Regionale che ha approvato il Piano Regolatore Portuale.

Lo scontro ha riguardato il consigliere del M5S Pettinari ed il consigliere del PD Di Pangrazio con toni molto forti. Secondo il pentastellato, l'approvazione sarebbe stata una forzatura che oltretutto sarebbe illegittima considerando che sono state violate alcune norme riguardanti i requisiti necessari.

Pettinari ha dichiarato: “Ci hanno impedito di lavorare in commissione perché non ci hanno consegnato nient’altro che una delibera di Giunta. Oggi in consiglio con una forzatura avallata dalla Segreteria di Presidenza ci hanno impedito anche di discutere gli emendamenti. Questa Giunta si è marchiata di un atto forzoso senza precedenti. Hanno approvato un provvedimento violando diverse norme: mancanza parere consiglio superiore lavori pubblici, mancanza del rispetto della norma che istituisce l'autorità di sistema portuale, all'interno del quale doveva essere calato il piano regolatore portuale, ed infine fate passare le singole opere dalla commissione di impatto ambientale (VIA) senza avere una valutazione dell'opera complessiva".

APPROVATO IL PIANO REGOLATORE PORTUALE

Secondo il M5S, si tratta di un progetto che non piace nemmeno agli armatori, che avevano presentato un progetto alternativo sia dal punto di vista dei costi che della sostenibilità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar di Ant
    Ant

    È la moda del momento dettata dal governo Renzi! La ripresa economica NON passa necessariamente attraverso quello che dicono o vogliono farci credere, cioè ancora con la retrograda politica del CEMENTO! Il CEMENTO a Pescara ultimamente non manca, e il rifacimento della diga foranea è solo l’inizio! Il promoter è sempre la triade della sacra corona, Renzi, D’Alfonso Alessandrini legati da chissà quale patto o peggio ancora a quale giro losco. Stanno letteralmente spianando tutto in qualsiasi modo e a qualsiasi costo, figuriamoci se si pongono il problema di rispettare le regole, in nome di una presunta urgenza di far ripartire l’economia attraverso massicci investimenti in opere pubbliche ... con successive mazzette a non finire! Prendiamo atto che la m e r d a è iniziata a traboccare pericolosamente da tutte le parti. Vediamo se il 4 dicembre riusciamo a far sloggiare il “primo pagliaccio”.

    • Avatar anonimo di Terminator
      Terminator

      Sottoscrivo in pieno! Però togliete la foto di Pettinari alle medie e  sostituitela con una più recente, con la smorfietta che fa quando alza la parte destra del labbro  per sottolineare e rendere più incisivo, anche lui, vacui giri di parole: ci vogliono fatti, non Acerbo!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pescara: piazza Vittoria Colonna diventerà piazza Enrico Berlinguer

  • Cronaca

    Infopoint turistico: la gestione affidata all'ADS Bike Life

  • WeekEnd

    Cantine Aperte, 'Di che gusto sei' e Pino Insegno: cosa fare questo weekend a Pescara

  • Cronaca

    Minacce e insulti alla ex, condannato per stalking un giovane pescarese 

I più letti della settimana

  • Aggredito per un bacio al compagno: i commenti di Alessandrini e Sinistra Italiana

  • Polemiche sullo Spaz, la replica di Gileno: "Non è un centro sociale ed è aperto a tutti"

  • Rogo in una palazzina di Rancitelli, Pescara in Testa vuole un encomio per gli agenti

  • Alessandrini e Acerbo condannano le aggressioni ai ragazzi dell'Arci

  • D'Alfonso ricorda Gabriele Pomilio: "Buono, generoso e fonte di educazione permanente"

  • “Mancato ripascimento sulla riviera sud”, la denuncia di Antonelli (Forza Italia)

Torna su
IlPescara è in caricamento