Nuova Pescara, il M5S Montesilvano: "Basta campanilismi, lavorare concretamente"

A dirlo è Paola Ballarini, capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale a Montesilvano

«Basta campanilismi per la Nuova Pescara, è ora di cominciare concretamente a lavorare».
A dirlo è Paola Ballarini, capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale a Montesilvano.

Nel frattempo. giovedì 19 settembre è stata convocata, nella sala consiliare del Comune di Pescara, l'assemblea costitutiva della Nuova Pescara nella quale torneranno a riunirsi i 3 consigli comunali di Montesilvano, Spoltore e Pescara.

All'ordine del giorno la composizione della commissione Statuto, che si occuperà di redigere lo statuto provvisorio del nuovo comune, e aggiornamenti sullo stato di attuazione del processo amministrativo. «Il tempo delle chiacchiere e dei campanilismi  sterili è finito», dice la Ballarini, «nel nostro Comune siamo ostaggio di politici che continuano ad  anteporre i loro pensieri personali al rispetto della legge. Gli amministratori comunali sono tenuti a rispettare il volere popolare, già ampliamente espresso nel referendum e ,se non bastasse, anche le istituzioni e leggi».

Questo quanto aggiunge l'esponente pentastellata:

«In vista dell'appuntamento consiliare sarebbe opportuno che il nostro Comune, che a ragione può avanzare dubbi e perplessità rispetto ad una possibile perdita di identità e autonomia all'interno del processo di fusione, predisponesse un preciso elenco di priorità e di esigenze da porre sul tavolo per gestire da coprotagonisti i prossimi passi che obbligatoriamente ci troveremo a percorrere. Da tempo leggiamo sulla stampa di pindariche richieste da parte dell'attuale sindaco ( ed ex vice sindaco) di un nuovo referendum per il comune di Montesilvano, si tratta di richieste che se da una parte confermano l'inconsistenza dell'azione politica dell'attuale governo cittadino che nessun atto formale e concreto ha mai prodotto per dare seguito a tali stravaganti dichiarazioni, dall'altra dimostrano il totale immobilismo del Comune di Montesilvano rispetto a tutte le procedure e determinazioni da mettere in atto in previsione delle scadenze che ci troveremo ad affrontare. Immobilismo che purtroppo finirà per metterci all'angolo e renderci solo spettatori di una fusione che in ogni caso si farà».

Inoltre il M5S, in vista della seduta congiunta del 19 settembre, ha già richiesto la convocazione di una commissione affari Istituzionali ad hoc che si occupi di redigere un formale documento da portare all'attenzione dell'Assemblea Costituente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, paura in centro: allarme bomba nucleare alla stazione

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Montesilvano, panico in via Vestina per un inseguimento: un arresto

Torna su
IlPescara è in caricamento