In arrivo una nuova maxi condotta fognaria per risolvere il problema degli allagamenti in via Gran Sasso - FOTO -

Sopralluogo questa mattina della commissione ambiente in via Gran Sasso dove residenti e commercianti lamentano problemi per gli allagamenti e gli scarichi fognari

Una nuova condotta di 150 metri, che permetterà di raccogliere gli scarichi fluviali delle abitazioni e delle ferrovie, per risolvere il problema degli allagamenti in via Gran Sasso. Sopralluogo questa mattina da parte della commissione ambiente presieduta da Ivo Petrelli, dopo le richieste e lamentele arrivate dai commercianti e cittadini per i continui allagamenti anche in caso di piogge modeste, che causando problemi anche all'impianto fognario.

Presente anche l'Aca con l'ingegner Lorenzo Livello per verificare il progetto di realizzazione della condotta, larga 3 metri, che costerà 50 mila euro.

Lo scorso 10 luglio poi, in occasione dell’ondata eccezionale di maltempo con grandine e pioggia, l’acqua mista a fango ha raggiunto i 70 centimetri di altezza, come testimoniano foto e video girati in quella giornata, invadendo case, garage, negozi, risalendo attraverso le condotte domiciliari fin nei piani superiori, un disastro che ha causato danni ingenti alle abitazioni e
costretto molti negozi persino a chiudere i battenti, non potendo affrontare le spese di ripristino. E ora il timore giustificato dei cittadini è che al primo accenno di pioggia l’evento possa ripetersi.

FOSSO GRANDE, INTESA FRA I COMUNI DI SPOLTORE E PESCARA

Livello ha spiegato i problemi che affliggono i sottoservizi in via Gran Sasso, in quanto non c'è separazione fra le linee di acque bianche e nere, e proprio l'installazione della nuova condotta risolverà il problema assieme all'impianto di sollevamento che fino ad ora costituiva un ostacolo per la risalita corretta delle acque. Scartata invece l'ipotesi di collegare l'opera all'intervento del parco depurativo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo punto sottoporremo le riflessioni odierne alla giunta e al sindaco per riconvocare una nuova Commissione, alla presenza dei cittadini, tra 15 giorni per portare i primi risultati, ovvero un primo progetto preliminare, mentre dovremo trovare tra le risorse comunali circa 50mila euro per consentire la spesa. Nel frattempo, per attutire almeno gli effetti di possibili future piogge imminenti, già stamane, al termine della Commissione, con l’Aca abbiamo fatto intervenire l’autospurgo per la pulizia dell’intera condotta di via Gran Sasso, un primo risultato importante arrivato subito. Ovviamente comprendiamo le preoccupazioni dei cittadini, che però rassicuriamo, ritenendo la situazione di via Gran Sasso un sorvegliato speciale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento