Nidi e scuole d’infanzia bloccate dal Covid 19, Masci chiede alla Regione di intervenire

In base a una previsione della Federazione Italiana Scuole Materne, 2200 bimbi, se questo stato di cose perdurasse, rimarrebbero senza struttura di accoglienza, mentre circa 400 unità, tra insegnanti e Ata, vedrebbero a rischio il proprio posto di lavoro

Nidi e scuole d’infanzia bloccate dall’emergenza Covid 19, il sindaco Carlo Masci chiede alla Regione Abruzzo di intervenire rivolgendosi al Governo e provvedendo anche direttamente a un sostegno economico:

"Le scuole interessate - dichiara Masci - mi hanno manifestato tutta la loro preoccupazione per il rischio del ritiro di numerosi bambini e per la ricaduta sociale non indifferente viste le tante famiglie interessate. Sono convinto che il Governatore Marsilio prenderà in serie considerazione questo grido d’allarme che proviene da un settore fondamentale per la nostra comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base a una previsione della Federazione Italiana Scuole Materne, 2200 bimbi, se questo stato di cose perdurasse, rimarrebbero senza struttura di accoglienza, mentre circa 400 unità, tra insegnanti e Ata, vedrebbero a rischio il proprio posto di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Paura al Carrefour di Porta Nuova: accoltellato un portiere [FOTO]

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

Torna su
IlPescara è in caricamento