Multe per chi fa il bagno nei fiumi del pescarese, scatta la polemica

D'Ottavio, Di Matteo e Di Marco intervengono sulla questione delle 68 sanzioni elevate domenica dai Carabinieri Forestali ai turisti nella Cisterna dell'Orta e nel torrente Cusano: "Così si penalizza il turismo"

Angelo D'Ottavio fotografato mentre fa il bagno nel fiume

Scatta la polemica dopo ciò che e' accaduto domenica ai 68 turisti che si trovavano nei pressi delle gole dell'Orta, nel territorio di Bolognano e della cascata del Cusano, ad Abbateggio, incorsi in una sanzione di 300 euro per aver fatto il bagno nel fiume. Da più parti politiche si leva un coro unanime in difesa di questi malcapitati. L'ex sindaco di San Valentino, Angelo D'Ottavio, ha postato su Facebook una foto che lo ritrae immerso nell'acqua di quei luoghi, con il seguente post: "Per decenni ho fatto il bagno nei fiumi che scorrono a destra e sinistra del mio amato borgo e se la legge determina che trattasi di "disturbo, distruzione o deterioramento degli ambienti di vita, di riproduzione o di frequentazione”, il sottoscritto Angelo D'Ottavio è pronto a ricevere la notifica della conseguente contestazione da parte delle forze dell'ordine incaricate".

L'assessore regionale Donato Di Matteo, che ha l'importante delega a Parchi, Riserve e Montagna, rincara la dose e ne fa una questione di promozione turistica: "Affinché queste aree possano essere in breve tempo ampiamente godibili bisogna agire sulle norme che ne limitano la fruibilità per permettere uno sviluppo sempre maggiore del turismo su tutto il territorio regionale". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di orazio
    orazio

    Vedete io forse rispetto a Luca, Arnold, e gli altri che sono intervenuti alla discussione, ho qualche anno di più di voi! Ricordo che d'estate  noi giovani usavamo, in maniera spericolata, attraversare a nuoto il fiume Pescara per passare dall'altra parte a nord o a sud, certo non ci facevano la multa; ci recavamo in spiaggia senza distruggere nulla per mangiare l'anguria e fare il bagno di mezzanotte: non ci cacciava nessuno! Erano altri tempi, l'acqua era limpida ed il fiume stesso non era una discarica come oggi ( infatti possono rinvenire motorini, macchine, perchè corpi umani trattenuti nel fonale ecc...!) e non sarebbe quindi più consigliabille eseguire queste traversate storiche e vedere  i tuffi dell'indimenticato Eriberto dal ponte Risorgimento; di notte ora non ci si può più avvinare negli stabilimenti per colpa dei vandali che distruggono tutto! Ha ragione chi dice che bisogna prima pulire, dragandolo, il corso del fiume(pensando alla marineria di Pescara!) e poi dedicarsi alle multe oppressorie e che fanno solo cassa (come anche viene fatto per la gestione della prostituzione!), ormai è cosa vecchia! I divieti certe volte non sono utili anche se non bisogna infrangere mai le regole !

  • Il problema è a monte! Invece di fare queste multe pubblicitarie da parte dei neo carabinieri forestali, perche non intervengono sulle aziende e non che discariacano abusivamente nei fiumi pescaresi che a sua volta inquinano le nostre coste? Bè questo è un altro discorso.

  • Avatar anonimo di Terminator
    Terminator

    Se il divieto esiste, è esposto ed è ben visibile ben vengano le multe: turisti o non tuirsti in questo paesucolo ci si deve ficcare bene in testa che le regole vanno rispettate!!!

    • Se c'è un divieto un motivo ci sarà, per conservare la bellezza del luogo. Come quelli che si rubano la sabbia dalle spiagge o vanno nelle aree protette

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pescara, coppia morta in casa: un materasso andato a fuoco la causa della tragedia

  • Attualità

    Biglietti autobus e treni: da oggi anche in Abruzzo si potranno acquistare dallo smartphone

  • Politica

    Emergenza sicurezza in centro, Fiorilli: "Serve un presidio interforze durante la movida"

  • Cronaca

    Smerciava droga in casa, giovane donna sorpresa e arrestata

I più letti della settimana

  • Montesilvano, nuovi autovelox sulla Tangenziale: è psicosi sui social

  • Pescara, dramma ai Colli: due persone trovate morte in casa [FOTO]

  • Operazione Satellite, in manette 6 persone nel corso delle indagini sull'omicidio Neri [FOTO]

  • Istigazione all'uso di droghe, esposto contro il cantante Sfera Ebbasta

  • Indagini omicidio Alessandro Neri, in corso l'arresto di 6 persone

  • Identificato l'uomo trovato senza vita a Montesilvano: ecco chi era

Torna su
IlPescara è in caricamento