Montesilvano, Pettinari torna nel palazzo popolare di via Lazio: "Nulla è cambiato, situazione inaccettabile"

Il consigliere regionale è tornato nel palazzo popolare di proprietà del Comune di Pescara, dove sono presenti una ventina di abusivi ed una situazione di degrado avanzato

Nulla è cambiato per mesi e anni, nonostante le denunce dei residenti e del M5s. Il consigliere Pettinari torna, assieme al deputato pescarese Colletti ed ai consiglieri comunali Ballarini e Straccini nel palazzo popolare di via Lazio a Montesilvano, di proprietà del Comune di Pescara.

Nella struttura, dove Pettinari si era recato già diversi mesi fa, sono presenti una ventina di abusivi oltre ad una situazione di degrado ed abbandono inaccettabile, con pericoli per i residenti, a partire dalla terrazza accessibile a tutti e dove addirittura manca una parte di muro e dunque non vi sono protezioni per i bambini, che rischiano di cadere da un altezza di sette piani:

“Una situazione di immobilismo grave. Da una parte abbiamo un'amministrazione comunale che si accontenta di azioni spot per sfrattare poche persone, senza risolvere realmente il problema della criminalità, dall'altra un'amministrazione regionale che stanzia pochi fondi per lo sfratto di abusivi. Infatti la situazione che si vive a Montesilvano palesa che i 400mila euro stanziati per l'edilizia pubblica per la Provincia di Pescara non sono sufficienti.

Questi fondi sono stati interamente fagocitati dal comune di Pescara, tra l'altro senza risolvere i problemi, lasciando senza niente in mano le zone limitrofe, come Montesilvano. Anche qui infatti ci sono strutture di proprietà di Regione Abruzzo, ad esempio in Via Chiarini o via Rimini, che sono prese d'assalto dagli abusivi e ancora nessuno interviene. È evidente che, come ripeto da tempo, sia più urgente che mai per il centro destra stanziare ulteriori risorse, perché quelle che ci sono adesso non bastano”.

Secondo Pettinari, le amministrazioni comunali di Montesilvano e Pescara devono chiedere alla Regione più fondi, considerando che sono della stessa appartenenza politica, e dunque hanno i canali aperti per una collaborazione rapida e concreta, accusando di aver prodotto fino ad ora solo chiacchiere senza alcuna soluzione.

Ricordiamo che l'assessore Del Trecco aveva annunciato proprio ieri che il Comune di Pescara trasferirà a breve, una volta terminate tutte le fasi burocratiche, tutti gli inqulini regolari della palazzina in abitazioni ubicate nel capoluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, ecco chi era la vittima

  • Lite tra famiglie per il pranzo all'Ikea, ferita bambina di 11 anni: tra i contendenti un pescarese

  • Incidente mortale autostrada A14, tratto chiuso verso Pescara

  • Morto Aldo Lavorato, storico titolare della pizzeria "Regina" di via Mazzini

  • Trovato morto Antonio Capuozzo, ex portiere del Pescara Calcio a 5

  • Tragedia a Penne, uomo colto da infarto muore in un bar

Torna su
IlPescara è in caricamento