Mercatino etnico, Sinistra Italiana: "Il centrodestra non deve chiuderlo"

Il segretario regionale di Si interviene in merito alla possibilità, avanzata dal neo sindaco Masci, di chiudere il mercatino etnico appena aperto nel tunnel della stazione

No alla chiusura del nuovo mercatino etnico nel tunnel della stazione. Licheri, segretario regionale di Sinistra Italiana, interviene in merito alla possibilità che la nuova amministrazione di centrodestra a Pescara decida di chiudere il mercatino dove si trovano gli ambulanti senegalesi.

Licheri garantisce il massimo impegno, assieme al consigliere eletto con Pescara Città Aperta Di Iacovo, per preservare quella struttura:

E impensabile che onesti cittadini di Pescara che lavorano vengano trattati come pacchi che possono essere spostati per mere speculazioni propagandistiche.Per anni Carlo Masci è stato assessore al  comune di Pescara e ha lasciato il vecchio mercatino nell'illegalità e in condizione igienico sanitarie vergognose. Ora che esiste un luogo sicuro e pulito dove e possibile  lavorare bene e poter fare controlli si accorgono che queste persone esistono. La sicurezza sociale passa per la legalità e i diritti e non certo per la repressione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Licheri infine conclude chiedendo a Masci di non fare il "Robin Hood al contrario togliendo ai poveri per far stare tranquilli i ricchi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento