Mercatino etnico, Forza Nuova e Ultima Legione incalzano Masci: "Va chiuso subito"

Le segreterie locali dei due movimenti politici ricordano al sindaco ed alla maggioranza di centrodestra le promesse di chiusura fatte durante la campagna elettorale

Chiudere immediatamente il mercatino etnico del tunnel della stazione, come promesso in campagna elettorale. A parlare sono le segreterie locali di Forza Nuova ed Ultima Legione che esortano il sindaco Masci a mantenere le promesse fatte ai cittadini chiudendo il mercatino evitando dunque propaganda sterile al solo fine di ottenere consensi elettorali:

Certamente, e non siamo gli unici a rimarcarlo, quanti oggi cavalcano la battaglia per la chiusura del mercatino, siano esse forze politiche (FdI-AN, F.I. Lega e Udcv) o singoli personaggi politici, sono direttamente riconducibili a coloro che, promuovendo scelte scellerate risalenti addirittura alla prima giunta Pace, hanno creato il problema, portando e stabilizzando l’illegalità direttamente nel cuore della nostra città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo Forza Nuova ricorda a Masci la battaglia ventennale condotta per l'eliminazione dei mercatini degli extracomunitari senza voler concedere altri tempo e tentennamenti all'attuale amministrazione comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento