Mazzocca: "La Cassazione ha demolito le multe pazze del Parco della Majella"

Parla il Sottosegretario regionale con delega all'ambiente: "Ora i responsabili se la vedranno con la Corte dei Conti". La vicenda partì dalla Deliberazione n.5 del 20 luglio 2009 inerente la "Graduazione delle sanzioni amministrative pecuniarie"

"La Cassazione ha demolito le 'multe pazze' della vecchia gestione del Parco Nazionale della Majella. Un epilogo scontato di una vicenda ai limiti del paradosso e che non resterà dormiente".

Ha esordito così il Sottosegretario con delega all'Ambiente, Mario Mazzocca, nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il sindaco di Palena e presidente facente funzioni del Parco nazionale della Majella, Claudio D'Emilio.

"Avevamo ragione noi - ha aggiunto Mazzocca - allora minuscoli rappresentanti di un grande territorio. Lo avevamo detto e scritto da sei anni. Ora i responsabili se la vedranno con la Corte dei Conti".

Mazzocca ha ricordato come la vicenda sia partita dalla Deliberazione n.5 del 20 luglio 2009 inerente la "Graduazione delle sanzioni amministrative pecuniarie".

"All'epoca - ha spiegato Mazzocca - manifestammo tutte le nostre perplessità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento