Conclusi i lavori di risanamento della sede in via Italica dell'Alberghiero di Pescara - FOTO -

L'annunco è stato dato dal presidente della provincia Zaffiri aggiungendo che il primo lotto è stato completato

Completato il primo lotto di lavori di risanamento e riqualificazione della sede in via Italica dell'Alberghiero De Cecco. Lo ha fatto sapere il presidente della provincia Zaffiri, aggiungendo che la spesa sostenuta è stata di circa 800 mila euro e la prossima settimana sarà possibile riconsegnare l'intero fabbricato alla scuola per predisporre a breve il rientro delle classi attualmente ospitata nell'istituto Di Marzio - Michetti.

Zaffiri ha ricordato che a seguito della manifestazione di protesta degli studenti dell'alberghiero, assieme al presidente del consiglio regionale Sospiri si è attivato per cercare di comprendere la situazione

Abbiamo scoperto che in realtà per l’Ipsseoa ‘De Cecco’ nel 2019 non c’era alcun finanziamento, perché le risorse per l'istituto alberghiero, di provenienza nazionale, erano state iscritte nel bilancio del 2020. In altre parole, il progetto di risanamento del plesso di via Italica era stato ammesso al contributo, ma non era stato finanziato, dunque per il 2019 non c’era alcuna disponibilità economica in cassa. Una scoperta amara, ma che comunque abbiamo dovuto affrontare perché l’immobile non era in sicurezza e perché ci siamo trovati di fronte a un problema reale di dislocazione della scuola.

La Regione ha così anticipato 800 mila euro sui 2,3 milioni previsti per tutti gli interventi complessivi, ed è stato redatto il progetto a tempo di record dagli uffici provinciali

Gli 800mila euro anticipati dalla Regione ci hanno permesso di procedere con il rifacimento dei 2mila metri quadrati della copertura, le tegole in laterizio, con la sostituzione del manto con le sottostrutture lignee rovinate; la rimessa in pristino delle grondaie e dei discendenti; inoltre, cosa di non poco conto, la realizzazione del controsoffitto antisfondellamento per ovviare al problema verificatosi in precedenza con la caduta dell’intonaco dal soffitto. Abbiamo chiuso con la ritinteggiatura degli spazi, oltre all’eliminazione delle precarietà che si sono man mano riscontrate nel procedere del cantiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento