Giunta Masci, ancora in alto mare la composizione degli assessori

Dopo due giorni di silenzio da parte della Lega oggi pomeriggio torneranno a incontrarsi i vertici dei partiti e delle liste del centroodestra

Resta ancora molto ingarbugliata la composizione della giunta comunale di Pescara guidata dal sindaco Carlo Masci
Dopo due giorni di silenzio da parte della Lega oggi pomeriggio, martedì 25 giugno, torneranno a incontrarsi i vertici dei partiti e delle liste del centroodestra.

Al momento le certezze sono sempre solo due: i decreti di nomina da assessore firmati sabato scorso dall'ex assessore Isabella Del Trecco e dall'ex sindaco Luigi Albore Mascia.

Tramite questa forzatura il primo cittadino sperava di sbloccare la situazione che si era deteriotata dopo l'ultimo vertice di venerdì sera con il partito del Carroccio che aveva abbandonato il tavolo delle trattative. Ma la reazione degli uomini di Salvini è stata quella di bloccare tutto senza fornire alcun nominativo a Masci prima di oggi.

Seguendo la logica di un assessore ogni 2 consiglieri eletti Forza Italia e Amare Pescara dopo Del Trecco e Mascia vuole un posto anche per Eugenio Seccia, già assessore al Bilancio della giunta Mascia. Dalla partita sembra invece essersi ritirata Pescara Futura che resterebbe senza assessori ma potrà poi puntare a qualche incarico nelle società partecipate e alle presidenze delle commissioni comunali.

 Fratelli d'Italia dopo aver ribadito sabato di volere due assessorati per Alfredo Cremonese e Fabrizio Rapposelli sembra aver aperto alla possibilità di fornire un uomo e una donna (Mariarita Paoni Sacconi o Romina Faricelli). La Lega sembra non voglia smuoversi dalla richiesta di 3 assessorati di cui una donna per Gianni Santilli, Adelchi Sulpizio e Patrizia Martelli con Marcello Antonelli ala presidenza del consiglio.  

In sostanza con 3 assessori alla Lega, altrettanti a Forza Italia e due a Fratelli d'Italia si arriverebbe a quota 8. L'ultimo posto toccherebbe a Massimiliano Pignoli (o in alternativa Giuseppe Bruno) dell'Udc. Ma con una composizione del genere mancherebbe sempre all'appello alla quarta quota rosa.

Come ribadisce anche il coordinatore regionale di Forza Italia, Nazario Pagano, «è passato già troppo tempo, ora bisogna chiudere» e i partiti di maggioranza proveranno in qualsiasi modo di concludere la partita entro oggi trovando un accordo che accontenti tutti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Meteo, le previsioni per Pescara e l'Abruzzo

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Torna il maltempo e arriva il Graupeln, le previsioni

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

  • Sequestrati 62 panettoni in un'industria dolciaria, titolare nei guai per tentata frode in commercio

Torna su
IlPescara è in caricamento