Gilet arancioni, Acerbo denuncia: "Anche a Pescara ci sono stati assembramenti"

Il segretario di Rifondazione commenta quanto accaduto nella mattinata del 30 maggio, con molta gente a manifestare senza mascherina: "Milioni di italiani rispettano le regole per contenere il contagio e si consente a questi figuri di violarle sulla pubblica piazza?"

La manifestazione dei gilet arancioni in piazza Sacro Cuore

In merito alla mobilitazione dei gilet arancioni, tenutasi ieri in tutta Italia, Maurizio Acerbo denuncia che "anche a Pescara ci sono stati assembramenti", non utilizzando tra l'altro i dispositivi di protezione individuale.

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista commenta duramente quanto accaduto in piazza Sacro Cuore nella mattinata del 30 maggio, con molta gente a manifestare senza mascherina: "Milioni di italiani rispettano le regole per contenere il contagio e si consente a questi figuri di violarle sulla pubblica piazza?", si chiede Acerbo. E aggiunge:

"Anche a Pescara i sedicenti gilet arancioni hanno tenuto un assembramento senza mascherine. Non sono mancati i saluti romani. Spero che siano stati identificati. Questa mobilitazione è capitanata dall'ex colonnello dei carabinieri Pappalardo, che oggi fa il populista ma fu eletto in parlamento nelle file del Psdi. Pappalardo è un politicante che ha fatto molte capriole".

Acerbo sottolinea che "la tolleranza del ministero degli interni per questi figuri è gravissima e inquietante" e si chiede se il viminale abbia "autorizzato questi assembramenti senza mascherine e distanziamento in tutta Italia".

Il segretario di Rifondazione ricorda inoltre che "tutte le iniziative di organizzazioni di sinistra e democratiche sono state sottoposte a restrizioni per il Covid 19" e si dice convinto che, se i manifestanti di ieri fossero stati "dei centri sociali o dei sindacati di base", sarebbero "già stati caricati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine Acerbo ritiene "gravissimo" che si consenta "a questi figuri di diffondere fake news pericolose per la salute", come quelle "sul virus che non esiste e altre fesserie complottiste". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Coronavirus, sette nuovi contagi accertati in Abruzzo: tre sono nel Pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento