Eventi e Cultura, il bilancio degli ex assessori Cuzzi e Di Iacovo: "Lasciamo una città migliore rispetto al 2014"

Gli ex assessori della giunta Alessandrini, entrambi rieletti come consiglieri comunali, tracciano un bilancio dell'attività e dei risultati ottenuti negli ultimi 5 anni

Una situazione migliore rispetto a quella ereditata nel 2014, per quanto riguarda il comparto eventi e cultura a Pescara. A parlare ed a tracciare un bilancio dell'attività svolta come assessori nella giunta Alessandrini, i consiglieri comunali Cuzzi e Di Iacovo che evidenziano i risultati ottenuti sul fronte dell'intrattenimento in città.

Cuzzi e Di Iacovo ricordano che la città era "tecnicamente fallita" e che dunque le risorse a disposizione erano davvero poche, ma nonostante questo sono riusciti a risanare i conti dell'ente e restituire una capacità programmatica alla città con i capitoli Cultura e Turismo che non disponevano di risorse nel 2014.

La giunta Mascia di cui lui era parte integrante, ci ha dato in eredità un monte debiti pari a 68 milioni di euro, noi oggi lasciamo una Città sicuramente migliore di quella trovata allora e non solo dal punto di vista finanziario, ma soprattutto sul Turismo, la Cultura e i Grandi Eventi, che con noi da Cenerentola sono diventati traino dell’economia cittadina. 

Sul fronte intrattenimento e cultura, la città è salita al settimo posto ed al quarto posto nella classifica del Sole24Ore  con l'aumento delle presenze registrate nelle strutture alberghiere ed extra alberghiere passate da 188 mila a 250 mila nel 2017. E gli ex assessori illustrano gli eventi programmati per l'estate lasciati in eredità al sindaco Masci:

Quanto alla programmazione per l’estate ci siamo preoccupati di rinnovare il sostegno alle importanti Feste patronali, come la Festa della Madonna dei Sette Dolori, che ha avuto il concerto di Luca Barbarossa il 3 giugno e la Festa di San Cetteo che avrà il concerto di Anna Tatangelo l’8 luglio. Feste, le patronali, che noi abbiamo trasformato in grandi eventi, perché fossero organizzate al meglio sia per qualità degli eventi che per la sicurezza.

Abbiamo anche sostenuto il costo del grande Concerto del Primo Maggio, una tradizione che abbiamo riportato a Pescara e che ogni anno richiama migliaia di giovani provenienti da tutta Italia. Inoltre abbiamo lavorato per portare a Pescara due grandi concerti allo Stadio Adriatico: Ligabue in programma il 21 giugno e Laura Pausini e Biagio Antonacci in programma il 23 Luglio, che altrimenti sarebbero stati programmati altrove e che hanno fatto viaggiare il nome della città sui circuiti nazionali degli eventi.

Finanziati anche i calendari degli eventi di Pescara Vecchia e di via De Cesaris - Piazza Muzii, le notti bianche, la gestione dei centri di informazione turistica, i Premi Flaiano e Fla-Festival delle Letterature, l’Indie RocketFestival, nonché la programmazione di Aurum e Aternino.

Ci auguriamo per il bene della Città che la nuova Amministrazione continui ad investire in maniera seria sul Turismo, Cultura e Grandi Eventi, che sono settori strategici che devono continuare a caratterizzare lo sviluppo della Città, com’è avvenuto in questi anni, ma devono volare alto per qualità e organizzazione

Potrebbe interessarti

  • Vacanze in vista? Come richiedere il passaporto e dove rinnovarlo

  • Le 5 paninoteche di Pescara da provare assolutamente

  • Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

  • I 6 migliori abiti da cerimonia estivi da non perdere

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto a Pescara in un capannone abbandonato

  • Cerca di separare i genitori che litigano ma spinge il padre che cade e muore

  • Allarme bomba in pieno centro a Pescara, chiuso corso Vittorio Emanuele II

  • Silvi, schianto sulla statale 16: morto un centauro

  • Pescara, rapina violenta alla Gls: due arresti, uno è un dipendente della ditta di spedizioni

  • Fiori d'arancio per Massimo Oddo, l'ex allenatore del Pescara si è sposato

Torna su
IlPescara è in caricamento