Esplosione in un palazzo a Zanni, al via i lavori del Comune per il ripristino dei portoni danneggiati

L'assessore comunale Del Trecco ha fatto sapere che i lavori di sistemazione e ripristino dei portoni danneggiati dall'esplosione avvenuta nella notte sono stati avviati

L'amministrazione comunale è già al lavoro per la sistemazione dei portoni danneggiati dall'esplosione avvenuta all'interno di un ascensore in una palazzina popolare a Zanni, in via Carlo Albero Dalla Chiesa. Lo ha fatto sapere l'assessore Del Trecco rendendo noti gli interventi già ordinati, ovvero il ripristino dei 3 portoni danneggiati di altrettanti appartamenti  mentre un falegname sta verificando anche altri portoni che potrebbero essere riparati.

Al via i lavori anche per i vetri distrutti nel vano scala mentre nei prossimi giorni si interverrà sull'ascensore. L'espolosione è avvenuta alle 2.40 di notte e sul posto sono arrivate le forze dell'ordine che hanno avviato le indagini per accertarne la causa. I danni, aggiunge l'assessore Del Trecco sono stati ingenti:

La rottura dei vetri delle finestre a tutti i livelli della scala del fabbricato, a eccezione di quelli del sesto e settimo piano,
lo scardinamento di alcune porte di accesso ad alcuni appartamenti, al primo, secondo e terzo piano, a causa dello spostamento d’aria, e i danni più seri all’ascensore, ovvero la porta al secondo piano è stata completamente deformata verso l’interno, e si è verificato il cedimento parziale dell’elevatore, che quindi è completamente fuori uso.

ESPLOSIONE IN UN PALAZZO A ZANNI

L'assessore esprime solidarietà ai condomini per l'episodio che, se dovesse essere confermata la matrice dolosa, va condannato sperando che vengano individuati presto i responsabili:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Restiamo comunque a disposizione per alleviare quanto più possibile i disagi delle famiglie che abitano nello stabile, soprattutto i più anziani che potrebbero avere maggiori difficoltà nell’affrontare le scale, fermo restando che cercheremo di contrarre quanto più
possibile i tempi di intervento per il ripristino dell’ascensore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento