Elezioni regionali 2019, Legnini sfida Marsilio e Marcozzi: "Posso batterli"

Alla vigilia del voto del prossimo 10 febbraio, il candidato governatore per il centrosinistra attacca i suoi avversari: "Uno non conosce la regione, l'altra replica messaggi demagogici già falliti altrove"

Giovanni Legnini

Giovanni Legnini, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione, è convinto di poter vincere le elezioni di domenica prossima, 10 febbraio. Parlando con l'Adnkronos, l'ex vice presidente del Csm respinge l'idea degli avversari, Marco Marsilio (centrodestra) e Sara Marcozzi (M5S), secondo cui gli unici veri competitor in campo siano loro stessi:

"La rappresentazione che danno la destra e i Cinque Stelle è falsa. Tutti sanno che io guido una coalizione ampia e plurale con 8 liste espressione del civismo, del centrosinistra, di componenti cattoliche e liberali. L'Abruzzo si è trasformato in un campo di battaglia fra Lega e 5 Stelle, divisi su tutto, e all'interno della destra, con Berlusconi che parla di un governo di incapaci che deve cadere al più presto, e Salvini che viene a fare propaganda sulle misure del governo, tentando di occultare gli enormi problemi del Paese, dalla recessione all'isolamento internazionale. La verità, che loro conoscono, è che noi siamo in forte e costante ascesa e domenica possiamo vincere".

Quanto ai punti deboli degli avversari, Legnini sottolinea:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il candidato di destra è un senatore romano che non sa nulla dei problemi dell'Abruzzo. La candidata M5S replica messaggi demagogici già falliti in altre esperienze di governo come Roma. Il nostro è un programma costruito con gli abruzzesi e per l'Abruzzo: lavoro, ambiente e salute, le ricostruzioni, la grande riforma dell'istituzione regionale. Questi sono gli obiettivi fondamentali che abbiamo declinato con misure e iniziative dettagliate che stanno convincendo gli elettori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Tragedia a Scafa: schianto mortale per un motocilista lungo la sp63

  • Paura sul ponte Flaiano, giovane minaccia di lanciarsi nel vuoto

  • Autostrada A14 nel caos, 8 km di coda prima del casello di Pescara Nord/Città Sant'Angelo

Torna su
IlPescara è in caricamento