Elezioni regionali 2019, Rotondi: "Per la Dc una percentuale dignitosa"

Parla il leader della Democrazia Cristiana per commentare l'esito del voto: "Non si può pretendere un posto in giunta con il 3% e un solo consigliere: non mi sembrerebbe un atteggiamento costruttivo"

"Io vengo dalla vecchia scuola democristiana: noi abbiamo fatto un risultato trionfale, senza visibilità, senza mezzi, abbiamo raccolto una percentuale dignitosa eleggendo un rappresentante in consiglio. Detto questo non si può pretendere, con il 3% e un solo consigliere, di dire 'io ci debbo stare per forza': non mi sembrerebbe un atteggiamento costruttivo".

Lo ha detto il presidente della Democrazia Cristiana, Gianfranco Rotondi, rispondendo, a margine di una conferenza stampa, ad una domanda sui risultati conseguiti dalla lista Udc-Dc-Idea alla elezioni regionali in Abruzzo in vista della definizione della prossima Giunta regionale di centrodestra.

«Teniamo i piedi a terra - ha aggiunto Rotondi - le elezioni sono finite, dobbiamo guardare al futuro, il futuro è il governo del presidente Marsilio che lo comporrà secondo gli equilibri che sono venuti dall'elettorato e secondo le scelte che reputerà più opportune per una svolta nella gestione della vita pubblica abruzzese, non solo della Regione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enrico Remigio di Scafa arriva a quota 300mila euro a "Chi vuol essere milionario", resta solo la domanda da un milione

  • Alla guida sotto effetto dell'alcol, fantasiosa giustificazione di un professionista pescarese: "Mi hanno messo pillola nel bicchiere"

  • Dramma a Montesilvano, acqua bollente cade su un bimbo di 16 mesi e lo ustiona: è grave

  • Incidente ai Colli, perde il controllo dell'auto e si schianta contro fuoristrada facendolo ribaltare [FOTO]

  • Pescara, sciolto il nodo allenatore: arriva Di Biagio

  • Carica una prostituta e fa uno scontro frontale, lei finisce in ospedale

Torna su
IlPescara è in caricamento