Elezioni Francavilla, ballottaggio: intervista a Daniele D'Amario

Domenica 29 e lunedì 30 maggio a Francavilla al Mare gli elettori torneranno a votare in occasione del ballottaggio per scegliere il nuovo sindaco. Abbiamo sentito il candidato Daniele D'Amario

Domenica 29 e lunedì 30 maggio a Francavilla al Mare gli elettori torneranno a votare in occasione del ballottaggio per scegliere il nuovo sindaco della città.

Al primo turno, infatti, nessuno dei candidati ha raggiunto il 50% dei consensi; al ballottaggio si sfideranno Claudio D'Amario ed Antonio Luciani.

Abbiamo sentito il candidato D'Amario:

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' soddisfatto del risultato del primo turno?
 

Ovviamente sì. Ritengo che i francavillesi abbiano dato ampia dimostrazione di consenso a chi ha condotto una campagna elettorale da solo, con coerenza, e senza simboli di partiti nazionali e senza "guest star" presenti alle proprie serate con i cittadini. Ho preferito circondarmi di persone della città, parlare al lavoratore, allo studente, alla casalinga e alle categorie sociali presenti a Francavilla, e l'ho fatto circondato solo dei miei 80 splendidi candidati.

Ho raggiunto la maggiore percentuale tra i candidati sindaci con tutte queste forze dunque sì, sono decisamente soddisfatto.

 

Con chi intende allearsi per il ballottaggio?

Con nessuno. E' ben noto che non ho avuto apparentamenti elettorali per mia espressa scelta.  

Apparentarmi avrebbe voluto dire sacrificare personalità a me vicine sin dai primi momenti per  dare spazio a chi nei mesi scorsi ha fatto scelte diverse. Non lascio indietro nessuno del mio gruppo. Di certo mi appello all'elettorato del centro-destra.

 

Perché gli indecisi o gli elettori dei candidati rimasti fuori dal ballottaggio dovrebbero votarla?

Perché la mia squadra rappresenta il sistema più autentico del territorio. Il centro sinistra a Francavilla ha già fatto vedere di che cosa è capace: due legislature non concluse e anni d’immobilismo totale che hanno bloccato ogni possibile forma di sviluppo per Francavilla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento