Elezioni Comunali Pescara, +Europa ritira sostegno al candidato sindaco Costantini

A motivare questo cambio di rotta delle possibili divergenze tra le idee di Costantini e quelle di Più Europa sull’integrazione europea, le politiche dell’Unione Europea e la partecipazione italiana all’euro

Carlo Costantini

Contrariamente a quanto annunciato la scorsa settimana, adesso +Europa fa sapere di aver ritirato il suo appoggio al candidato sindaco di Pescara, Carlo Costantini, alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio
A motivare questo cambio di rotta delle possibili divergenze tra le idee di Costantini e quelle di Più Europa sull’integrazione europea, le politiche dell’Unione Europea e la partecipazione italiana all’euro.

"Coerentemente con le nostre posizioni per una città aperta, inclusiva e dinamica, sosteniamo da sempre il progetto della Grande Pescara", sii legge in una nota di +Europa, "con questa motivazione, avevamo aperto un tavolo di confronto con Carlo Costantini e la sua candidatura a sindaco. Sono però emerse nei giorni scorsi delle possibili divergenze tra le idee di Costantini e quelle di Più Europa sull’integrazione europea, le politiche dell’Unione Europea e la partecipazione italiana all’euro".

Questo quanto aggiunge +Europa per spiegare che non sosterrà la corsa a primo cittadino di Costantini:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come stabilito dall’ultima assemblea nazionale, la partecipazione di Più Europa alle elezioni amministrative è subordinata alla condivisione con i candidati sindaci della piattaforma ideale di Più Europa. Per tale ragione, abbiamo chiesto a Costantini un chiarimento esplicito sulle sue posizioni personali sull’Unione Europa e sulla moneta unica. Tale chiarimento non è purtroppo arrivato, se non nella forma di una generica disponibilità ad avere nelle sue liste candidati di cultura europeista. Per tale ragione, pur confermando la nostra posizione favorevole al progetto della Grande Pescara come sostenuto dal 71% degli elettori pescaresi al referendum cittadino del 2014, ci sentiamo costretti a ritirare l’appoggio di Più Europa alla candidatura a sindaco di Carlo Costantini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Porta Nuova: giovane si suicida nella sua abitazione

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Scontro frontale auto-scooterone: tre feriti, due sono gravi [FOTO]

  • Scontro frontale tra auto e scooterone vicino all'aeroporto: gli aggiornamenti

  • Poliziotto aggredito a calci e pugni mentre effettuava un controllo sulla strada parco

  • Incidente all'alba a Catignano: scontro auto - moto, un morto

Torna su
IlPescara è in caricamento