Elezioni Comunali Pescara 2019, +Europa rinuncia al simbolo e sostiene Costantini

Il partito della Bonino non si candiderà con il proprio simbolo alle comunali ma appoggerà il candidato Carlo Costantini

+Europa, il partito di Emma Bonino nato dalle ceneri del partito Radicale, non si presenterà con un suo simbolo alle elezioni comunali del 26 maggio a Pescara, ma sosterrà il candidato Carlo Costantini di 'Faremo grande Pescara'. Questa mattina l'annuncio. Presenti il coordinatore pescarese Nico Di Florio, e i tre candidati di +Europa, Dario Boilini e i giovanissimi Riccardo Varveri e Giacomo Di Persio, entrambi studenti di 22 anni.

COSTANTINI SULLE ZTL

Costantini ha ricordato la collaborazione che già nel 2014 ci fu per la campagna referendaria sulla "Nuova Pescara" e si è detto felice di questa collaborazione, ricordando che invece Carlo Masci si è detto favorevole alla fusione dei tre comuni mentre la Lega, suo alleato, sta raccogliendo firme per l'abrogazione della legge.

"Noi, invece abbiamo deciso di far fare un passo indietro ai partiti, proprio per mettere al centro gli interessi di Pescara e dei pescaresi. I cittadini oggi vogliono guardare al futuro, vogliono cambiare, vogliono costruire la capitale del medio Adriatico e per fare questo hanno una sola opzione: sostenere chi ha creduto in quel progetto fin dalla sua origine"

Di Florio ha aggiunto di non aver avuto alcuna difficoltà a rinunciare al simbolo considerando il programma elettorale di Costantini:

Non abbiamo avuto difficoltà a rinunciare al nostro simbolo in ragione dell'interesse e del bene della nostra città. Federare i tre comuni vorrebbe dire trasformare Pescara in una grande città europea

Aggiunge Giacomo Di Persio:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'appoggio a Costantini si basa sul progetto della Grande Pescara, ma non c'è solo quello. C'è una totale condivisione di temi, quali, ad esempio, le smart city e l'economia sostenibile, su cui ci troviamo d'accordo al cento per cento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Violenta rissa in via Rimini a Montesilvano con una ventina di persone coinvolte, 2 feriti [FOTO]

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Coronavirus Abruzzo: un solo nuovo caso, raddoppiano i pazienti in terapia intensiva

Torna su
IlPescara è in caricamento