Elezioni Comunali, Civitarese propone il "Central Park" di Pescara nell'area di risulta

"La dimensione ambientale occuperà un ruolo centrale nella riqualificazione dell’area di risulta della stazione e l’area costituirà un polmone verde, strategico per il miglioramento della qualità dell’aria, del microclima, della vivibilità della città"

Demolire per fare spazio al verde creando il "Central Park" di Pescara nell'area di risulta.
A proporre questa soluzione è Stefano Civitarese, candidato sindaco per Coalizione Civica.

"La dimensione ambientale occuperà un ruolo centrale nella riqualificazione dell’area di risulta della stazione e l’area costituirà un polmone verde, strategico per il miglioramento della qualità dell’aria, del microclima, della vivibilità della città".

Così viene presentato il progetto:

"Un grande parco urbano concepito a servizio del tempo libero e della ricettività, modulato per una frequentazione che si svolga durante tutto l’arco della giornata, fruito dalle diverse fasce d’età che hanno tempi e modalità di utilizzo differenti. Sport, svago, verde didattico, ma anche servizi al parco, piccola ristorazione, intrattenimento, centro informazioni del turismo, servizi capace di aggiungere qualità all’area centrale e a tutto il sistema urbano. L’area, inoltre, è il naturale punto di snodo della mobilità urbana, che nella nostra visione, contenuta nel piano strategico “Verso Pescara 2027” (http://versopescara2027.comune.pescara.it/le-strategie-urbane-per-la-citta-del-futuro/), si fonda sul potenziamento della mobilità alternativa alle auto (trasporto pubblico di massa e percorsi ciclo-pedonali). In particolare all’interno del parco si prevede il passaggio del corridoio verde per bici e pedoni mentre il trasporto di massa su mezzi elettrici collegherà da nord a sud e da est a ovest la città con tutti i suoi punti di accesso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il piano finanziario per la realizzazione di tutto ciò", sottolinea Civitarese, "è già presente nel progetto da me curato durante la mia esperienza di amministratore della Città e che con pochi eventuali aggiustamenti può finalmente materializzarsi, al di là di proclami e idee fantasiose e prive di ogni concreta fattibilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus in Abruzzo, calano i contagi: 52 nuovi casi, i dati aggiornati

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • Coronavirus, impennata di guariti in Abruzzo: 38 pazienti hanno superato il Covid-19 nelle ultime ore

Torna su
IlPescara è in caricamento