Elezioni Pescara, Di Carlo: "Ignorati dai media perchè fuori dal sistema"

Il candidato sindaco Alessio Di Carlo della lista "La Grande Pescara" attacca i media per il poco spazio ricevuto fino ad ora in campagna elettorale. "Oscurantismo e censura"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

A poche ore dalla presentazione delle liste elettorali dobbiamo constatare il permanere di un atteggiamento di assoluta chiusura – quando non addirittura di censura – della maggior parte dei media locali riguardo alla nostra candidatura a Sindaco con la lista La Grande Pescara.
Dei nove contendenti, ben sette sono mestieranti della politica, da anni presenti nei partiti e nelle istituzioni.
Solo nel nostro caso ed in quello della esponente del M5S ci troviamo invece dinanzi a candidati nuovi, che più degli altri meriterebbero attenzione per porre l'elettorato in condizione di esprimere in coscienza il proprio voto. Ma se da un lato l'esponente grillina può godere dell'attenzione che comunque le deriva dall'appartenere ad un partito nazionale della consistenza del M5S, nel nostro caso siamo davvero dinanzi all'oscurantismo più assoluto.
Per quanto riguarda la carta stampata, a parte qualche eccezione, siamo completamente estromessi dal circuito dell'informazione, così come per quella radiotelevisiva – con particolare riferimento alla RAI, che continua ad ignorare la nostra presenza – e perfino sulla stampa online, dove i portali più letti d'Abruzzo non hanno ritenuto di degnarci della minima attenzione.
Sia ben chiaro che quel che lamentiamo non è il danno inferto alla nostra lista ma quello, assai più grave, arrecato ai cittadini di Pescara, a cui è negato il diritto di sapere che vi è una unica lista, tra le tante in competizione, a sostegno di un candidato fuori dalle logiche di partito.
Invitiamo dunque gli organi di informazione a correre immediatamente ai ripari e, soprattutto, a non incorrere in violazioni della par condicio poiché, permanendo questo stato di cose, non esiteremo ad intraprendere clamorose azioni di protesta.
Alessio Di Carlo
Candidato Sindaco de La Grande Pescara

I più letti
Torna su
IlPescara è in caricamento