Elezioni Comunali Spoltore: intervista a Luciano Di Lorito

Intervista al candidato sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito. Nella lista sono rappresentati PD, IDV, FLI e UDC

Intervista al candidato sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito. Nella lista sono rappresentati PD, IDV, FLI e UDC.

Quali sono i punti principali del suo programma elettorale?

"Il mio programma è stato scritto prendendo in considerazione le reali esigenze dei cittadini. Non è il libro dei sogni, ma un manuale di progetti concreti da realizzare nella città di Spoltore. Miglioreremo l’offerta formativa, completando i lavori avviati in prossimità di via Saline a Santa Teresa per la costruzione della scuola dell’ infanzia, realizzeremo nuove strutture scolastiche e provvederemo alla costruzione di un asilo nido comunale. Offrire un’istruzione adeguata, dopotutto, è il primo passo per contribuire alla costruzione di un futuro roseo per le nuove generazioni. Allo stesso tempo, un buon amministratore deve essere in grado di creare le condizioni per favorire l’insediamento di attività produttive sul territorio e rispondere, così, al problema lavoro. Attività economiche da realizzare nel pieno rispetto dei vincoli ambientali. Di qui la necessità di risolvere anche il grave problema della viabilità e dell’inquinamento a Santa Teresa e a Villa Raspa, attraverso una programmazione allargata a una visione sovracomunale. Per dare risposte certe in tempi brevi ai cittadini,  bisogna procedere ad una semplificazione amministrativa. Tra le altre priorità inserite nel programma, ricordo inoltre l’istituzione di un Fondo Integrativo Sanitario Territoriale per sostenere le famiglie più disagiate, la sottoscrizione di un Patto per la Sicurezza, un’attenzione particolare nei confronti dei territori che corrono il rischio di marginalità, quali Villa S.Maria e Caprara, e l’accesso all’Adsl in tutte le zone".

 

Come giudica la situazione attuale di Spoltore?

"Dalla precedente amministrazione ereditiamo una condizione negativa sotto ogni aspetto. Con la mia coalizione, formata da Idv, Pd, Fli e Udc, intendo dunque voltare finalmente pagina rinnovando sia i contenuti che i metodi di governo adottati finora".                                                                                       

Perché i cittadini dovrebbero votarla?

"Sono nato e cresciuto a Spoltore e conosco bene il territorio in tutte le sue sfaccettature. Vanto un’esperienza amministrativa sia come consigliere provinciale che come membro dell’opposizione nella precedente Giunta Ranghelli e so bene cosa significa ‘amministrare’ ed essere al servizio dei cittadini. Inoltre, sono una persona onesta e umile che ama ascoltare e dialogare piuttosto che seguire la via della litigiosità a tutti costi, perché  ritengo che per trovare soluzioni adeguate e fare scelte opportune ci sia bisogno del confronto con l’altro e non dello scontro".

Indichi tre priorità che intende affrontare a Spoltore

"Se dovessi scegliere tre sole cose da mettere nella ‘valigia delle priorità’, punterei su: lavoro, scuola e ambiente".

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

  • Bollo auto: scadenze ed esenzioni

  • Mangiare il riso fa dimagrire?

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Incendio in corso Umberto I, paura in pieno centro a Pescara [FOTO-VIDEO]

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Si sente male mentre è in macchina e chiede aiuto, uomo morto in strada

  • Picchia il figlio di pochi anni davanti ai bagnanti, il racconto di un testimone

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

  • Demolito l'edificio della Conbipel a Porta Nuova, nuova costruzione al suo posto [FOTO-VIDEO]

Torna su
IlPescara è in caricamento