Depuratore, l'annuncio di Forza Italia: "Nessun potenziamento, mancano i soldi"

A parlare il capogruppo al consiglio comunale Antonelli ed il consigliere Rapposelli. Secondo Forza Italia mancano 20 milioni di euro sui 32 necessari a realizzare il progetto del Parco Depurativo

Niente potenziamento del depuratore comunale e niente parco depurativo. E' quanto rivelano i consiglieri comunali di Forza Italia Antonelli e Rapposelli, che replicano all'annuncio fatto ieri dal sindaco Alessandrini e dal presidente Aca Toro riguardante l'avvio del cantiere da 12 milioni di euro per il sistema di depurazione cittadino.

DEPURATORE, ARRIVANO 12,5 MILIONI

Secondo Forza Italia, come dichiarato dal Presidente dell’Ersi Tommaso Di Biase mancherebbero i soldi in quanto per l'intero progetto occorrerebbero 32 milioni di euro, a fronte dei soli 12 milioni di euro attualmente a disposizione. Un buco da 20 milioni che porterà al blocco del progetto secondo i consiglieri, che parlano di una "farsa" ai danni dei cittadini.

"La famosa delibera approvata in Consiglio comunale a marzo 2017, con una straordinaria urgenza, inizialmente spacciata come l’atto per la realizzazione addirittura del secondo depuratore, è stata una grossolana, enorme, presa in giro per i cittadini e, al tempo stesso, la pezza d’appoggio per permettere di dare un po’ di incarichi per la progettazione di opere che non hanno alcuna copertura finanziaria e che mai si realizzeranno. Sul tema abbiamo chiesto la convocazione di una seduta straordinaria del Consiglio comunale in cui dovrà venire direttamente il Governatore D’Alfonso a relazionare sullo stato dell’arte”

Antonelli e Rapposelli aggiungono che, dunque, non realizzando il progetto la città vivrà la prossima estate di nuovo l'incubo ed il "balletto" delle ordinanze di divieto di balneazione, danneggiando ancora una volta la stagione turistica e gli operatori.

"Si parla per mesi dei problemi dell’inquinamento del mare, del fiume, si è rimasti in aula per giorni, accusato, il centro-destra, di voler bloccare una delibera necessaria per far partire opere strategiche e fondamentali, e oggi scopriamo che è stata tutta una farsa ai danni dei pescaresi”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Maria Rosaria
    Maria Rosaria

    E chi ha mai creduto a quel venditore di fumo? Anche la rottura della diga foranea che fine ha fatto?Dal primo giorno che si e' insediato ha pteso in giro tutti.....parla solo di cifre.....ma niente di fatto!!!

Notizie di oggi

  • Attualità

    Piazza Primo Maggio, residenti esasperati: "Degrado e persone ubriache già dal mattino"

  • Attualità

    Popoli, ponti e cavalcavia in cattive condizioni: servono controlli urgenti

  • Cronaca

    Giovane guida morta in Calabria, fu tra i soccorritori di Rigopiano

  • Segnalazioni

    VIDEO | Tiburtina covo per tossici, un lettore: "I nostri uffici usati come 'case del buco' e latrine"

I più letti della settimana

  • Terremoto oggi in Molise, paura anche a Pescara

  • Dalla transumanza alla tavola, ecco il formaggio fritto

  • Alla guida di uno scooter si schianta contro un palo: morto

  • Incidente mortale in via del Circuito, la vittima guidava un mezzo risultato rubato un mese fa

  • Incidente stradale nel pescarese, trauma cranico per un giovane

  • Ragazza incinta si ribalta con la macchina, paura a Manoppello

Torna su
IlPescara è in caricamento