Degrado ed umidità nelle case popolari in via Osento, la rabbia di una residente: "Siamo invisibili ed abbandonati" - FOTO - VIDEO -

Il consigliere regionale M5s Pettinari si è recato questa mattina in via Osento all'interno di alcuni alloggi popolari che da anni presentano diverse criticità

Case Ater a poche centinaia di metri dal Ferro di Cavallo, completamente abbandonate, con disabili costretti a vivere in tuguri ed umidità a causa della mancanza di manutenzione e cura. La denuncia dei residenti degli alloggi popolari di via Osento è stata raccolta dal consigliere regionale Pettinari, del M5s, che questa mattina ha tenuto un sopralluogo sul posto ed una conferenza stampa per evidenziare le criticità segnalate da anni dai cittadini e mai ascoltate dalla Regione e dal Comune.

Per Pettinari, l'attenzione degli amministratori comunali e regionali è ormai solo sul Ferro di Cavallo, ma anche in altre zone vicine la situazione è drammatica, a causa soprattutto della mancanza di interventi di riqualificazione:

Ormai da un decennio mi batto affinché le problematiche dei cittadini delle periferie interessino tutta la città. Abbiamo lavorato sodo affinché i residenti onesti delle case popolari siano visti come tutto il resto dei cittadini pescaresi: abbiamo aiutato i residenti a comunicare tra loro e sono riusciti a mettersi in rete aiutandosi a vicenda, come una comunità. Lo scopo è far sì che il problema di chi vive in via Osento, via Tavo, via Lago di Borgiano sia condiviso anche da chi abita in via Rigopiano o in via Caduti per servizio e che sia il problema di tutta la città, dove ognuno si impegna per far sentire la propria voce. Perché tante voci fanno più rumore di una e forse chi si è sempre girato dall’altra parte, se i cittadini rimangono uniti, non potrà più far finta di non sentire

IL FERRO DI CAVALLO VERRÀ ABBATTUTO

Pettinari attacca anche Masci e Marsilio per aver ignorato durante la visita di due giorni fa, la signora Patrizia alla quale fu bruciata l'auto nel Ferro di Cavallo come ritorsione per le sue denunce fatte in merito allo spaccio di stupefacenti, una brutta figura istituzionale secondo il pentastellato:

Per questo sono rimasto molto rammaricato nel vedere che questa mattina mentre eravamo a lavoro per denunciare il silenzio sugli alloggi di via Osento, due o tre affiliati di un’associazione di Rancitelli sono venuti a sgridare chi mi ha chiamato. Cittadini che si arrabbiano con cittadini di uno stesso quartiere, un’immagine davvero brutta. Che colpa avrebbero queste persone? Possiamo condannarle se dopo essersi rivolti agli uffici Ater ed essere stati inascoltati hanno deciso di rivolgersi a chi, come me, è nelle periferie da decenni? Credo di no. Io oggi come vice presidente del consiglio in quota all’opposizione del M5S, ho il dovere di ascoltare tutti e di farlo carte alla mano.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento