D'Alfonso è incompatibile, adesso si avvierà la procedura di rito

La Giunta del Senato applicherà il regolamento per i casi di incompatibilità. D'Alfonso riveste contemporaneamente la carica di presidente della Regione Abruzzo e senatore (capogruppo del Partito Democratico in commissione Finanze)

Esiste un'incompatibilità per Luciano D'Alfonso, che riveste contemporaneamente la carica di presidente della Regione Abruzzo e senatore (capogruppo del Partito Democratico in commissione Finanze).

A quanto si apprende da fonti parlamentari, lo avrebbe riconosciuto il Comitato per l'esame delle cariche rivestite dai senatori che, appena costituito, ha affrontato subito il caso del parlamentare Pd, ex sindaco di Pescara.

Preso atto della situazione si sarebbe deciso di riferire in Giunta affinché venga avviato, al più presto, l'iter previsto dal regolamento per i casi di incompatibilità delle cariche. Ovvero l'opzione tra uno dei due ruoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per l'Abruzzo e il Pescarese: le previsioni e il bollettino

  • Enrico Remigio di Scafa arriva a quota 300mila euro a "Chi vuol essere milionario", resta solo la domanda da un milione

  • Alla guida sotto effetto dell'alcol, fantasiosa giustificazione di un professionista pescarese: "Mi hanno messo pillola nel bicchiere"

  • Incidente ai Colli, perde il controllo dell'auto e si schianta contro fuoristrada facendolo ribaltare [FOTO]

  • Carica una prostituta e fa uno scontro frontale, lei finisce in ospedale

  • Pescara, sciolto il nodo allenatore: arriva Di Biagio

Torna su
IlPescara è in caricamento