I punti per arginare la crisi economica in Abruzzo per il Coronavirus: arriva la proposta di legge regionale

Ad illustrarla il presidente del consiglio regionale Sospiri. Interventi per piccole e medie imprese, partite iva ed artigiani e sostegno a famiglie e riprogrammazione dei fondi statali ed europei

Rimodulare e riprogrammare le risorse statali ed europee a disposizione, prevedere interventi di sostegno a partite iva, piccole e medie imprese abruzzesi per fronteggiare la crisi economica dovuta al Coronavirus. Sono alcuni dei provvedimenti contenuti all'interno della proposta di legge che sarà esaminata dal consiglio regionale presentata dal presidente del consiglio Sospiri.

La norma prevede anche la costituzione di un comitato tecnico scientifico per unire le migliori professionalità socio economiche abruzzesi per trovare ulteriori provvedimenti di auto per l'economia interna. Sospiri spiega che la norma intende preparare i presupposti e le basi concrete per tutto giò che dovrà essere fatto non appena cesserà l'emergenza sanitaria:

Tra le misure introdotte sono previste ‘la sospensione del pagamento di tutte le imposte, tasse e tributi speciali di competenza della Regione fino alla cessazione dello stato di emergenza; la riprogrammazione dei fondi statali non vincolati o finalizzati ad attività compatibili con le finalità della norma stessa per i quali non siano stati formalmente assunti impegni giuridicamente vincolanti’, specificando che ‘sono da considerare riprogrammabili tutte le risorse per le quali la Regione o l’Ente attuatore a cui le somme sono state trasferite, non hanno provveduto a stipulare apposito atto di affidamento prima della data di entrata in vigore della legge

Fondamentale anche la riprogrammazione delle risorse europee 2014 - 2020 non ancora formalmente impegnate, l'accesso agevolato al microcredito e la gestione dei fondi statali dando priorità anche allo svilppo della green economy:

La legge può essere ulteriormente arricchita da tutti i suggerimenti e gli aggiustamenti che le forze politiche di opposizione vorranno farci pervenire, così come ci aspettiamo suggerimenti dalle stesse associazioni di categoria e delle professioni. Entro lunedì vorremmo fare la sintesi di tali contributi per consentire al Consiglio regionale di approvare la legge nel corso della prossima settimana. Tali misure, in combinato disposto con le possibilità fornite dal ‘Cura Italia’, insieme a nuovi fondi destinati alle Regioni, dovrebbe garantirci la disponibilità di un pacchetto di risorse di diversi e diversi milioni di euro per recuperare terreno e reagire dopo la vittoria contro il coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sospiri conclude evidenziando come tutte le strutture e tutte le istituzioni a qualsiasi livello in Regione debbano essere pronte ed operative nel momento in cui il virus sarà sconfitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento