Coronavirus, prorogate fino al 13 aprile tutte le zone rosse speciali in Abruzzo

Il governatore Marsilio ha firmato l'ordinanza, anticipata ieri durante il consiglio regionale, che proroga le misure restrittive massime in alcuni comuni particolarmente colpiti dal contagio

Prorogata la zona rossa speciale nei comuni già inclusi nel provvedimento restrittivo per l'emergenza Coronavirus. Lo ha deciso il presidente della Regione Marsilio che ha firmato l'ordinanza che proroga l'istituzione delle zone a massima interdizione fino al 13 aprile prossimo.

Di fatto, tutti i comuni interessati sono stati portati alla scadenza che era già stata stabilita per Villa Caldari di Ortona. Ricordiamo che si tratta di:

Castilenti, Castiglione Messer Raimondo, Bisenti, Arsita, Montefino, Elice, Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona, Penne, Picciano oltre alla stessa Villa Caldari di Ortona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento è stato disposto in virtù dell'alta concetrazione di contagi rispetto alla popolazione ed all'elevato numeri di decessi registrato in queste località.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

Torna su
IlPescara è in caricamento