Coronavirus, Fdi: "Nessuna tutela per autonomi e professionisti"

Il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Abruzzo, Guerino Testa, e il consigliere comunale Alfredo Cremonese raccontano delle decine di telefonate ricevute da professionisti e autonomi che non si sentono tutelati dal decreto Cura Italia

Guerino Testa

"Nessuna tutela e inevitabilmente sul lastrico dal giorno dopo la fine dell'emergenza".

Il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Abruzzo, Guerino Testa, e il consigliere comunale Alfredo Cremonese raccontano delle decine di telefonate ricevute da professionisti e autonomi che non si sentono tutelati dal decreto Cura Italia, annunciando:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci faremo portavoce per loro sui tavoli del presidente Giorgia Meloni che gia' in prima linea si sta battendo sul tema. Lo stanziamento per gli autonomi è obiettivamente insufficiente, come privi di alcuna garanzia sono i professionisti. Siamo certi che il Governo Conte intenda gestire ulteriori risorse per interventi più incisivi per il mese di aprile. Servono numeri più rassicuranti, una manovra che sappia dare respiro e sostegno all'economia già fortemente provata. In caso contrario, l'effetto domino sarà devastante per Pescara e per l'intera regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento