Coronavirus, il Comune acquisisce l'assegnazione di loculi e fosse al cimitero di San Silvestro: "17 salme in attesa di sepoltura"

Il sindaco Masci ha firmato l'ordinanza che permette al Comune e ad Ambiente Spa di riacquisire la competenza di assegnazione dei loculi e delle fosse per le richieste di sepoltura

Il sindaco di Pescara Masci ha firmato l'ordinanza che riassegna al Comune la competenza per il rilascio delle concessioni cimiteriali in relazione alle richieste di sepoltura già pervenute e che perverranno in questo periodo presso il camposanto di San Silvestro.

In particolare, sarà Ambiente Spa ad occuparsi di concedere le autorizzazioni per 50 loculi e 118 fosse attualmente disponibili nel cimitero in questione. L'ordinanza si è resa necessaria a causa del Coronavirus e dell'aumento delle richieste di sepoltura a seguito dei decessi.

Il sindaco ha spiegato:

Attualmente, infatti, ci sono a San Silvestro ancora 17 salme in attesa di sepoltura, 15 sono deposte nella camera mortuaria e due all’interno della chiesetta. Questa responsabilità ad Ambiente Spa mira a risolvere queste carenze, ha scadenza al 20 luglio prossimo ma è chiaro che, se fosse necessario, perdurerà fino al termine dell’emergenza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Paoni Saccone, che ha la delega ai servizi cimiteriali, ha ringraziato il sindaco per la tempestività con cui si è occupato della questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento