Consiglio comunale, non approvato il progetto sull'area di risulta

Esultano i consiglieri comunali Riccardo Padovano (Pescara Domani) e Massimiliano Pignoli (Udc): "Un progetto che sarebbe stato solo di carattere ideologico". Soddisfatto anche il Presidente della Confcommercio, Franco Danelli

L'ultimo consiglio comunale dell'amministrazione Alessandrini ha visto la mancata approvazione del progetto sull'area di risulta.

Esultano i consiglieri comunali Riccardo Padovano (Pescara Domani) e Massimiliano Pignoli (Udc):

"Grazie alla presentazione di nostri 400 emendamenti, che uniti a quelli presentati da altri consiglieri e partiti, abbiamo impedito che si venisse a realizzare nella città di Pescara un progetto che sarebbe stato solo di carattere ideologico e che non avrebbe premiato né i tanti portatori di interessi, né i cittadini pescaresi, ma che avrebbe invece premiato solo l'interesse di pochi privati, con la realizzazione di una speculazione edilizia che sarebbe stata memorabile".

Soddisfatto anche il Presidente della Confcommercio, Franco Danelli:

“È stato scongiurato quello che sarebbe stato un provvedimento scellerato che avrebbe prodotto danni permanenti all’economia cittadina e mortificato il Centro Commerciale Naturale. Viene di fatto bocciata un’idea di città completamente sbagliata che avrebbe dato ai privati la gestione dei parcheggi cittadini con applicazione di tariffe esorbitanti, che avrebbe ridotto il numero di posti auto nell’area di risulta e avrebbe portato nuovi appartamenti e negozi di cui nessuno avverte il bisogno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Meteo, le previsioni per Pescara e l'Abruzzo

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Torna il maltempo e arriva il Graupeln, le previsioni

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

  • Sequestrati 62 panettoni in un'industria dolciaria, titolare nei guai per tentata frode in commercio

Torna su
IlPescara è in caricamento