Comune, i consiglieri di centrosinistra: "40 giorni per una giunta debole"

I consiglieri d'opposizione di centrosinistra attaccano il sindaco Masci per aver completato la giunta a 40 giorni dalle elezioni

La città è rimasta senza governo per 40 giorni, per poi varare una giunta debole e frammentata. Così i consiglieri comunali d'opposizione di centrosinistra hanno commentato il completamento dei nomi degli assessori della giunta Masci, che oggi ha completato il quadro dopo aver raggiunto l'accordo con la Lega e l'Udc.

Secondo i consiglieri Marinella Sclocco, Stefania Catalano, Giacomo Cuzzi, Piero Giampietro, Francesco Pagnanelli, Mirko Frattarelli e Giovanni Di Iacovo si tratta di una giunta di "ripiego", con un programma fermi ad oltre 20 anni fa:

Aspettiamo ora la nuova guerra sulle deleghe e poi quella sulle commissioni, in un susseguirsi di veti incrociati e sgambetti che ingesserà Pescara fino al ridicolo, come purtroppo sta già avvenendo nelle prime azioni amministrative. La prova è la vicenda di piazza Santa Caterina: dopo 5 anni di propaganda sulla sicurezza, arrivati al governo propongono come soluzione antidegrado la chiusura del parco con due ore di anticipo, senza altre misure. Ecco a cosa i pescaresi dovranno iniziare ad abituarsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Superenalotto, vinto a Pescara quasi mezzo milione di euro

  • Che fine ha fatto la Tiziano? Le tante trasformazioni della storica motonave che compie 49 anni

  • Pescara: è morto Egeo Marsilii, il "re" delle chiavi e delle serrature delle carceri italiane

Torna su
IlPescara è in caricamento