Centro Alessandrini, l'ass. Seccia rassicura: "Lo riapriremo appena possibile"

L'assessore comunale al patrimonio Seccia ha partecipato ieri ad un vertice comunale, dove erano presenti anche alcuni rappresentanti dell'associazione "Nuova Idea" che gestiva il Centro Alessandrini a Zanni, chiuso dal Comune per inagibilità. "Sarà riaperto non appena tutti i locali saranno a norma"

L'assessore al patrimonio Seccia, ha incontrato ieri alcuni rappresentanti dell'associazione "Nuova Idea", che gestiva fino all'estate scorsa il centro Alessandrini, ritrovo sociale per anziani a Zanni, chiuso dal Comune per l'inagibilità dei locali.

All'incontro, fra gli altri, erano presenti anche l'assessore Cardelli ed i dirigenti Ilari e Scorrano.

Seccia, al termine dell'incontro, ha rassicurato la cittadinanza ed il quartiere sulla riapertura, in tempi brevi, del centro.

"E' intenzione dell'amministrazione comunale riaprire nel minor tempo possibile il centro sociale Alessandrini. Prima di procedere, valutando anche l’ipotesi del suo riaffidamento all’associazione Nuova Idea, dovremo però concludere la ricognizione degli atti già esistenti sull’immobile per fornirlo di tutti i documenti e delle certificazioni necessarie" ha dichiarato l'assessore.

Seccia ha sottolineato come la passata amministrazione di centro sinistra abbia strumentalizzato il centro a fini politici, permettendo di tenerlo aperto nonostante mancassero i certificati di agibilità per i locali che ospitavano gli anziani nelle loro legittime attività ricreative.

"Prima di riaprire il Centro Alessandrini dovremo esaminare le sue carenze tecniche e sistemare i locali,  dotandolidell’opportuna certificazione di agibilità resa obbligatoria dalla legge" prosegue l'assessore, che conferma di voler valutare la possibilità riassegnare la gestione della struttura a Nuova Idea, "per la quale non nutriamo alcun sentimento di persecuzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per l'Abruzzo e il Pescarese: le previsioni e il bollettino

  • Enrico Remigio di Scafa arriva a quota 300mila euro a "Chi vuol essere milionario", resta solo la domanda da un milione

  • Alla guida sotto effetto dell'alcol, fantasiosa giustificazione di un professionista pescarese: "Mi hanno messo pillola nel bicchiere"

  • Incidente ai Colli, perde il controllo dell'auto e si schianta contro fuoristrada facendolo ribaltare [FOTO]

  • Carica una prostituta e fa uno scontro frontale, lei finisce in ospedale

  • Virus cinese: le indicazioni del Ministero della Salute anti-coronavirus

Torna su
IlPescara è in caricamento