Stop al cantiere per la nuova pista ciclabile in via della Pineta, si valutano percorsi alternativi

Lo ha fatto sapere il presidente della commissione mobilità Foschi dopo la riunione odierna con il dirigente Trisie, l'assessore Albore Mascia e il presidente della commissione lavori pubblici Pastore

Stop per una settimana ai lavori di realizzazione della pista ciclabile in via della Pineta - via Luisa D'Annunzio. Lo ha fatto sapere il presidente della commissione mobilità Foschi a seguito della riunione odierna assieme all'assessore Albore Mascia ed al presidente della commissione lavori pubblici Pastore oltre al dirigente Trisi.

La decisione arriva a seguito del sopralluogo effettuato dalla commissione dopo le lamentele dei residenti e commercianti per la cancellazione di 45 posti auto con l'avanzamento dei lavori, iniziato in via Luisa D'Annunzio dove la pista ciclabile non ha causato alcun disagio o protesta ed anzi ha contribuito al ripristino del marciapiede danneggiato dalle radici dei pini.

IL CONSIGLIO COMUNALE DICE STOP AI LAVORI

Secondo Foschi, ora andranno trovate soluzioni alternative fra cui quella di far passare la pista su via della Bonifica, via Pantini e riallacciarsi al tratto già esistente in via della Pineta e via D'Annunzio:

Oggi la rete di cantiere è arrivata all’altezza della Casa Cantoniera, lungo via Della Pineta, dove c’è la criticità perché, secondo il progetto, la pista ciclabile tornerebbe sul marciapiede su sede promiscua, perché più stretto, e da questo punto, procedendo in direzione Nord, saranno cancellati inevitabilmente 40/45 posti auto utilizzati dalla sosta. Tradotto chi dovrà fermarsi per un acquisto in uno delle attività commerciali della zona, o in farmacia, o andare in palestra o in un bar o pasticceria lungo la strada non avrà più un punto in cui potersi fermare.

Il progetto è presumibilmente sbagliato o comunque è nato male, dunque fermo restando che nessuno è contrario alle piste ciclabili, è però chiaro che i progetti non possono ogni volta danneggiare il tessuto economico del territorio di riferimento, ma piuttosto devono accompagnare e favorire il suo sviluppo, e non è il caso di Via della Pineta

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora, fa sapere Foschi, tecnici e progettisti avranno una settimana di tempo per individuare percorsi alternativi con la soluzione già citata che è stata giudicata fattibile dal dirigente Trisi, ed ora andranno valutati i costi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Distrugge auto a bastonate e minaccia di morte il proprietario, violenta lite a Montesilvano [FOTO]

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • Coronavirus, Montesilvano piange un altro concittadino

Torna su
IlPescara è in caricamento