Alloggi popolari occupati abusivamente, il sindaco di Pescara annuncia operazione per liberarli

L'obiettivo è quello di liberare una quarantina di case dell'edilizia popolare (18 comunali e 22 dell'Ater) e di riassegnarli il giorno stesso

Una procedura condivisa con la Procura della Repubblica, la Regione, l'Ater e le forze dell'ordine volta a liberare gli alloggi popolari di Pescara occupati abusivamente e già sottoposti a decreto di sequestro.
Ad annunciarla questa mattina, mercoledì 26 giugno, è stato il sindaco Carlo Masci.

L'obiettivo è quello di liberare una quarantina di case dell'edilizia popolare (18 comunali e 22 dell'Ater) e di riassegnarli il giorno stesso.

Questo quanto dichiara il primo cittadino:

"Oggi sono stato in Procura, è stato avviato un iter con l'Ater e la Regione, in sinergia con la stessa Procura e con le forze dell'ordine, che consentirà di liberare le case occupate abusivamente e di riassegnarle rapidamente a chi ne ha diritto. Si tratta di una quarantina di alloggi. Su questo tema andrò avanti celermente, perché è una delle priorità emerse durante la campagna elettorale e i confronti con i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Meteo, le previsioni per Pescara e l'Abruzzo

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Torna il maltempo e arriva il Graupeln, le previsioni

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

  • Sequestrati 62 panettoni in un'industria dolciaria, titolare nei guai per tentata frode in commercio

Torna su
IlPescara è in caricamento