Aeroporto, guerra dei taxi: scoppia il "derby istituzionale" fra Pescara e Chieti

I pentastellati teatini replicano sulla questione degli stalli dei taxi all'aeroporto, criticando il consigliere pescarese Pignoli per aver presentato un ordine del giorno al consiglio comunale

Pronti ad un "derby istituzionale" fra Pescara e Chieti per la questione dei taxi all'aeroporto. Il M5s di Chieti interviene in merito alla polemica scoppiata dopo l'assegnazione, da parte del presidente della Regione Marsilio, di alcuni stalli ai tassisti teatini che ha provocato la protesta dei colleghi pescaresi.

In particolare, i pentastellati replicano al consigliere comunale Udc di Pescara Pignoli che aveva fin da subito sostenuto la protesta dei tassisti pescaresi, e che ha presentato un ordine del giorno al consiglio comunale di Pescara sulla vicenda. Secondo il M5s, che non ama i campanilismi, occorre però tutelare i lavoratori teatini e la città di Chieti dopo le privazioni e penalizzazioni già subite negli ultimi mesi ed anni sottolineando che il decreto di Marsilio è perfettamente legittimo come previsto dalla legge.

Se la soluzione adottata dal Presidente Marsilio dovesse continuare ad esser fatta oggetto di sterili e campanilistiche iniziative da parte dei rappresentanti istituzionali della città di Pescara a Chieti non resteremo a guardare e faremo di tutto per coinvolgere anche le altre forze politiche presenti in Consiglio comunale per tutelare la dignità di Chieti, anche se questo dovesse significare dar vita ad un derby istituzionale a suon di provvedimenti, in difesa non solo della categoria dei conducenti dei taxi teatini e dei loro diritti ma di tutta la città

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo che il consigliere Pignoli aveva partecipato alle giornate di protesta indette dai tassisti pescaresi dopo la decisione presa dal presidente della Regione, parlando di una scelta sbagliata e che va a penalizzare senza motivo gli operatori della nostra città. Anche l'assessore Di Nisio ed il sindaco Masci si erano schierati con i lavoratori pescaresi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento