Come richiedere il bonus seggiolini anti-abbandono: requisiti e importo

Il dispositivo è necessario su tutti i seggiolini che trasportano bambini fino a 4 anni di età

I seggiolini anti-abbandono sono obbligatori e dal 6 marzo i trasgressori saranno puniti con multe e sospensione della patente. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti offre la possibilità di usufruire del bonus per acquistare il dispositivo idoneo per rendere il seggiolino sicuro. Il dispositivo è necessario su tutti i seggiolini che trasportano bambini fino a 4 anni di età.

Come richiederlo e a quanto ammonta

Per poter richiedere il bonus seggiolino, bisogna utilizzare le proprie credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale) e collegarsi alla piattaforma bonuseggiolino.it.

L’acquisto va effettuato esclusivamente nei negozi fisici e online indicati sulla piattaforma.

Chi ha già fatto l’acquisto presso qualsiasi negoziante potrà chiedere il rimborso di 30 euro facendo la stessa procedura, entrando nella piattaforma “Richiedi il buono” con le proprie credenziali Spid e seguendo le istruzioni per compilare il modulo per il rimborso, allegando lo scontrino o la ricevuta fiscale e una autocertificazione sul modello disponibile on line. La richiesta può essere presentata entro 60 giorni dall'attivazione della piattaforma.

Gli esercenti, che vorranno aderire, potranno accreditarsi sempre sulla stessa piattaforma.

È utile sapere che dal prossimo venerdì, il 6 marzo 2020, i trasgressori saranno puniti: sono previste sanzioni e, in caso di recidiva, sospensione della patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento