Come scrivere un curriculum efficace? Ecco qualche consiglio

Chi è in cerca di lavoro deve conoscere tutti i segreti su come scrivere un buon curriculum efficace e perfetto, per stuzzicare l’azienda e ottenere il posto

Cercare lavoro non è mai semplice e ottenere un colloquio può esserlo ancor di più. Ecco perché bisogna conoscere i segreti su come scrivere un buon curriculum, che sia efficace, persuasivo e praticamente perfetto.

Dalla descrizione di se stessi alle competenze fino alle abilità apprese negli anni di esperienza maturati altrove, ecco alcuni consigli che vi torneranno utili nella redazione del vostro curriculum vitae.

Curriculum vitae: che cos’è?

Il curriculum, o cv, è un documento che elenca tutto ciò che può interessare al futuro datore di lavoro. Può essere cartaceo o digitale, ma la sostanza non cambia, a meno che non scegliate di realizzare un curriculum video, sempre più in voga ma solo tra chi fa un lavoro creativo.

In ogni caso, fate in modo che il cv non appaia come lo sterile elenco di competenze, abilità e, ovviamente, generalità che vi riguardano. È importante che sia persuasivo, così da stuzzicare la persona che lo riceve e che sarà invogliata a contattarvi per fissare un colloquio conoscitivo di lavoro.

Curriculum vitae: quale modello preferire?

Se fino a qualche anno fa era richiesto solamente il curriculum europeo, oggi si ha più scelta e si può optare per il formato che preferite. Ciò che è importante è seguire uno schema, ovvero enunciare da una parte le generalità, da un’altra gli studi e poi competenze, abilità e, volendo, anche gli hobby.

Cosa scrivere sul curriculum?

Il curriculum deve essere un documento stuzzicante ma conciso, quindi scrivete solamente ciò che credete davvero l’azienda voglia leggere. Esempio: non ha alcun senso scrivere che avete fatto la babysitter per anni, se state inviando il cv a un’azienda informatica. Al datore di lavoro non interessa per niente!

Come diventare estetista a Pescara

Nel curriculum non devono mancare, tuttavia, alcuni dati, ovvero:

  • Informazioni personali: nome, cognome, residenza, telefono, mail, data di nascita, nazionalità, patente e portfolio lavori, se ne possedete uno
  • Istruzione e formazione (bastano i più recenti, evitate di scrivere che avete fatto le elementari qui, e le medie lì)
  • Esperienze professionali (quelle attinenti)
  • Capacità e competenze: conoscenze linguistiche e informatiche
  • Capacità e competenze relazionali (es. doti di problem solving, saper lavorare in team)
  • Corsi di formazione 
  • Hobby (facoltativo)
  • Autorizzazione trattamento dati personali, ossia “Autorizzo il trattamento dei dati personali contenuti nel mio curriculum vitae in base all’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e all’art. 13 GDPR 679/16”

Controllare il cv prima di inviarlo!

È davvero importate prestare attenzione alle piccole cose, quindi prima di inviare il cv a un’azienda controllatelo bene. Avete scritto tutto? Ci sono errori di grammatica e refusi? Vi sembra troppo lungo o troppo scarno?

Corsi e master post laurea: quale scegliere?

Ritoccatelo e rileggetelo fino a quando non sarete voi stessi i primi a esserne convinti.

Scrivere la lettera di presentazione

Soprattutto se invierete il curriculum online, è importante che sia accompagnato da una lettera di presentazione. In tal caso scrivete qualche riga per dire chi siete (brevemente!), perché avete scelto quell’azienda e perché loro dovrebbero almeno contattarvi.

Bene, ora siete pronti. In bocca al lupo!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane perde il controllo del suo furgone e muore, ecco come si chiamava

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Il programma televisivo 'Food Advisor' fa tappa a Pescara [VIDEO]

  • Uomo trovato senza vita in casa, il cane lo veglia e aggredisce suo fratello

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

Torna su
IlPescara è in caricamento