Dimissioni Civitarese, Ciclisti Anonimi: "Si torna all'anno zero"

Il movimento dei Ciclisti Anonimi di Pescara teme uno stallo per quanto riguarda i progetti per le piste ciclabili e la mobilità sostenibile in città. "Basta promesse, servono interventi concreti"

Pescara rischia di tornare all'anno zero per quanto riguarda la mobilità sostenibile e le piste ciclabili. Il movimento Ciclisti Anonimi Pescaresi commenta così le dimissioni dell'assessore Civitarese e l'insedimento del nuovo assessore alla mobilità Diodati. Il movimento aspetta da anni la realizzazione dell'asse unico ciclopedonale da nord a sud, ovvero (via della Pineta - viale Marconi- corso vittorio – strada parco) oltre alla messa in sicurezza ed in rete degli attuali tratti di pista ciclabile.

Interventi già annunciati 2 anni fa dal precedente assessore Del Vecchio con un piano di 5 interventi sulla città ma mai portato a termine. Ad oggi come movimento, siamo totalmente delusi dalla politica sulla mobilità ciclistica e sostebilile attuata da questa amministrazione, che ha l'ultima estate per cambiare definitivamente rotta e convertire la grande quantità di carta scritta in qualcosa di concreto.

L'ASSESSORE CIVITARESE SI DIMETTE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO | A "Live - Non è la D'Urso" il ristorante delle sexy maggiorate pescaresi

  • Scivolano sul ghiaccio, morti due escursionisti sulla Majella: gli aggiornamenti

  • Cordoglio e dolore per la tragica morte di Matteo Martellini - FOTO -

  • Il Titanic di piazza Salotto finisce su Rai 2 insieme all'Iceberg di Lanciano, piovono critiche a "Detto Fatto" [VIDEO]

  • Ritrovato morto l'uomo disperso sulla Majella, era un carabiniere [FOTO]

  • Trovato morto il 37enne di Città Sant'Angelo scomparso sul Gran Sasso

Torna su
IlPescara è in caricamento