In Italia mancano ingegneri, architetti, scienziati e statistici: è corsa alla laurea

Di contro, ci sono moltissimi laureati in discipline politico-sociali, umanistiche e psicologiche

Il recente rapporto Excelsior di Unioncamere ha evidenziato che in Italia ci sono pochi ingegneri, architetti, scienziati e statistici. Di contro, ci sono moltissimi laureati in discipline politico-sociali, umanistiche e psicologiche.

Chi desidera trovare lavoro dopo la laurea, dunque, deve valutare attentamente questi dati, perché si traducono automaticamente in richieste.

Il problema non è tanto attuale ma futuro. Nel giro di pochi anni ci saranno davvero poche figure professionali rispetto alla reale offerta di lavoro.

I dati analizzano i fabbisogni occupazionali 2019-2023: nel giro di 5 anni mancheranno 100mila laureati in Italia e ci sarà un importante disallineamento tra i percorsi di studio scelti e le richieste effettive di mercato.

Infatti, è stato registrato un calo all’incirca del 40% di immatricolazioni nelle facoltà di ingegneria, medicina, architettura, discipline manageriali, chimica, matematica e statistica.

Secondo le previsioni di Unioncamere mancheranno tra i 12.000 e 24.000 laureati all’anno, cifra che nel quinquennio equivale a 60.000-120.000 laureati in meno del necessario. Un dato negativo che verrà solo parzialmente compensato dalla disponibilità dei laureati disoccupati.

Allo studio di Unioncamere si aggiunge quello condotto da JpMorgan e Università Bocconi, che vede l’Italia al terzo posto al mondo (dopo la Corea del Sud e la Gran Bretagna) nella classifica dei Paesi con il maggior disallineamento tra i titoli di studio richiesti dal mercato del lavoro e le facoltà scelte dagli studenti.

Iscrizione all'università: i manuali più venduti sul web

Quale università? Anno accademico 2019-2020. Guida completa agli studi post-diploma

Dall'Università al Lavoro 2: Una scelta consapevole per costruire il tuo futuro. Guida all'Università 2019/2020

Prima Di Iniziare l'Università: Tutto quello che devi sapere per evitare i gravissimi errori che il 99% degli studenti commette fin dai primi mesi

Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti: anche se non puoi seguire tutte le lezioni e senza rinunciare alla tua vita sociale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Italia mancano ingegneri, architetti, scienziati e statistici: è corsa alla laurea

  • Nuovo corso di formazione per agenti e rappresentanti di commercio

  • Studenti: non sanno leggere e vanno male in scienze: il Rapporto Ocse Pisa

Torna su
IlPescara è in caricamento