“Papageno” all’Aurum sabato 31 maggio

Vede protagonisti i bambini e la loro creatività, l’ultimo degli appuntamenti in programma nel cartellone di “Arte no caste. La creatività senza etichette” in corso di svolgimento all’Aurum di Pescara.

Andrà infatti in scena sabato 31 maggio, alle ore 21, “Papageno”: liberamente tratta da “Die Zauberflöte” di Mozart, la storia curata da Giulia Parrucci e Rossano Angelini, la rappresentazione narra la fiaba del principe Tamino e della bella Pamina in un’originale improvvisazione creativa dei bambini, che si nutre delle suggestioni figurative del film d’animazione “Il flauto magico secondo Papageno” di Gianini e Luzzati.

Nonostante il contenuto profondo e filosofico, “Il Flauto Magico”, composta da Mozart pochi mesi prima di morire, è un’opera destinata a un pubblico semplice che amava divertirsi attraverso la magia del teatro. Nel mondo fantastico di Papageno, i bambini raccontano, attraverso le loro emozioni e la loro percezione della realtà, frammenti di vita dell’opera in un susseguirsi d’alternanze tra drammatizzazione, narrazione del burattino Papageno nel suo teatrino e proiezione di scene del film d’animazione.

Parrucci e Angelini hanno collezionato esperienze in ambito teatrale in qualità di curatori e attori di numerosi progetti teatrali, dedicandosi a una costante attività di didattica e di ricerca nel campo della pedagogia teatrale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Disobbedisco”, la Rivoluzione di d’Annunzio in una mostra all’Aurum

    • dal 1 dicembre 2019 al 27 settembre 2020
    • Aurum
  • Corso di fotografia a Pescara, aperte le iscrizioni

    • dal 16 gennaio al 27 febbraio 2020
  • 3a rassegna di teatro dialettale amatoriale, il programma

    • dal 27 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • Teatro Auditorium Madonna Del Rosario
  • 4a edizione della mostra “Arte e design per la tutela ambientale”

    • Gratis
    • dal 10 gennaio al 29 febbraio 2020
    • Fondazione Pescarabruzzo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPescara è in caricamento