Coronavirus, rinviata a settembre la Mostra del Fiore "Florviva"

La manifestazione era in programma dal 1° al 3 maggio nel porto turistico, ma slitta di quattro mesi a causa dell’emergenza coronavirus: "Ad oggi non ci sono le condizioni operative e di sicurezza per svolgere l’evento"

Coronavirus, rinviata a settembre la Mostra del Fiore "Florviva". La manifestazione era in programma dal 1° al 3 maggio nel porto turistico, ma slitta di quattro mesi a causa dell’emergenza coronavirus. Spiegano Remo Matricardi, presidente di Arfa, e Guido Caravaggio, presidente di Assoflora:

“Ad oggi non ci sono le condizioni operative e di sicurezza per svolgere l’evento a maggio. Ma il nostro è solo un arrivederci a settembre, per realizzare con rinnovata passione la mostra, sollecitati dagli operatori che vogliono continuare a dare il loro contributo alla crescita della nostra regione. Questa scelta, inoltre, permetterà al pubblico di poter affluire come sempre numeroso, attirato da una rassegna che valica da sempre i confini regionali, punto di riferimento per tutto il centro Italia. A tutti gli operatori e a tutti i partner, la nostra vicinanza in questo momento di difficoltà: uniti, ne usciremo a testa alta”.

Aggiunge Gennaro Strever, presidente della Camera di Commercio Chieti-Pescara:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una scelta dolorosa ma necessaria quella di riprogrammare tutte le nostre iniziative fieristiche al Porto Turistico, compresa Mostra del Fiore Florviva. Ora le nostre priorità dovranno essere la messa in sicurezza degli operatori economici ed una pianificazione di interventi diretti a risollevare il mondo delle imprese. È il momento di agire per ordine di importanza e la cautela e la lungimiranza dovranno guidare le nostre azioni affinché si possa arginare il più possibile il danno economico. Sono certo che i nostri partner e gli espositori comprenderanno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento