Voucher per donne lavoratrici da 300 euro al mese, il bando del Comune di Pescara

Il progetto ha come obiettivo la fruizione dei servizi volti alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro, finanziati con fondi del Programma Fse 2014/2020. La scadenza è fissata per il prossimo 20 novembre

Il Comune di Pescara ha pubblicato un bando per l'erogazione di voucher per la fruizione dei servizi volti alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro per le donne.
Il bando è volto all'ottenimento di voucher di servizi per il Progetto “Re.Co.De.- Reti di Conciliazione per le Donne”- Intervento Regionale "Piani di conciliazione".

Il progetto ha come obiettivo la fruizione dei servizi volti alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro, finanziati con fondi del Programma Fse 2014/2020. La scadenza è fissata per il prossimo 20 novembre.

Saranno beneficiare dei voucher le donne residenti nel comune di Pescara, in possesso dei requisiti indicati nel bando pubblico la cui finalità è promuovere e garantire il sostegno al ruolo educativo dei genitori e la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura della famiglia, attraverso l’offerta di buoni servizio (voucher), che le beneficiarie potranno utilizzare per meglio conciliare gli impegni di vita familiare con quelli lavorativi. I voucher saranno spendibili presso uno dei soggetti iscritti nel catalogo relativo ai servizi di conciliazione.

I voucher potranno essere erogati per un valore mensile massimo di euro 300 euro e per un periodo di massimo quattro mesi (continuativi), sulla base delle effettive esigenze, salvo eventuale proroga delle attività concessa dalla Regione e, comunque, per un totale di massimo sei mesi. L’erogazione dei voucher prenderà avvio a conclusione dell’iter amministrativo e presumibilmente da dicembre 2019.

Sono previste, a titolo indicativo e non esaustivo, le seguenti prestazioni:

  • doposcuola e supporto allo studio;
  • centri ricreativi e sportivi aperti nei periodi di chiusura delle scuole;
  • vacanze studio;
  • sostegno per le rette di nidi o scuole dell’infanzia;
  • baby sitter;
  • sostegno ai servizi di assistenza domiciliare (esclusi servizi infermieristici e di assistenza sanitaria);
  • centri diurni e servizi residenziali;
  • servizi di care giver; servizi di trasporto e/o accompagnamento
  • asili nido, scuole materne, altri servizi innovativi e ricreativi o sperimentali per la prima infanzia.

Per i requisiti, la modalità di presentazione delle domande e le scadenze è possibile scaricare il bando ufficiale al seguente link: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=582

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il bagno con la mascherina e rischia di morire soffocato: paura sul lungomare nord di Pescara

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Scontro frontale auto-scooterone: tre feriti, due sono gravi [FOTO]

  • Scontro frontale tra auto e scooterone vicino all'aeroporto: gli aggiornamenti

  • Segue ed infastidisce una ragazza in pieno giorno a Villa Raspa di Spoltore: nuovo episodio di delirio per un giovane

  • Poliziotto aggredito a calci e pugni mentre effettuava un controllo sulla strada parco

Torna su
IlPescara è in caricamento