Aeroporto d'Abruzzo, Marsilio stabilisce i posti assegnati ai tassisti di Pescara e Chieti

A regolamentare la situazione è stato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio

Sembra arrivare la parola fine sull'annosa questione relativa a chi tra i tassisti di Pescara e Chieti dovesse prestare servizio all'aeroporto d'Abruzzo.
A regolamentare la situazione è stato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Il governatore, che ha esercitato il potere sostitutivo e preso in considerazione il parere della Commissione consultiva regionale appositamente istituita, ha posto la firma sul decreto che definisce i criteri di riparto degli spazi di stazionamento taxi all’interno dello scalo aeroportuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In totale sono 10 i posti a disposizione e in base al decreto firmato da Marsilio saranno così suddivisi: 8 per i tassisti di Pescara e 2 per quelli di Chieti. Sarà poi prerogativa dei Comuni, in intesa tra loro, approvare una disciplina uniforme del servizio aeroportuale attraverso l’adozione di un regolamento e di tabelle tariffarie comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus in Abruzzo, calano i contagi: 52 nuovi casi, i dati aggiornati

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • Coronavirus, impennata di guariti in Abruzzo: 38 pazienti hanno superato il Covid-19 nelle ultime ore

Torna su
IlPescara è in caricamento